ATLANTIDE: SENZA CANDELI SFIDA ALLA CASTELLANA

323

L’Atlantide Pallavolo Volley torna in campo per la prima gara dell’anno. Al Pala Sal Filippo arriva Castellana Grotte. L’inizio d’anno non è stato certamente dei migliori complice la brutta notizia dell’infortunio a Nicola Candeli, fermato da una lesione del legamento del ginocchio sinistro. Per tale ragione la squadra vuole regalare al compagno e regalarsi un inizio d’anno con il botto.

Dopo aver archiviato la prima parte di stagione con ì un sesto posto i Tucani sono a sole sei lunghezze dalla vetta e a dodici dalla penultima posizione,
quella zona rossa da cui continuare a creare distacco.Per tale ragione iniziare al meglio può valere molto in ottica stagione.

La compagine capitanata da Simone Tiberti ha ripreso ad allenarsi in palestra il 2 gennaio. La squadra pugliese allenata da Mastrangelo, avversario da affrontare domenica alle 19, ha faticato un po’ a trovare l’assetto e ha vissuto alti e bassi che in avvio di stagione l’hanno tenuta lontana dalla ribalta, ma con le ultime 4 vittorie a spese di Ortona e Calci –
strapazzate Santa Croce e Materdomini.

All’andata i Tucani hanno fatto tremare le tribune del fortino grottese,
conquistando un ottimo punto e vendendo cara la pelle. Il campo dirà
domenica dalle 19 se i tempi per Brescia sono maturi per tornare a
vincere:

“Castellana è un avversario ostico, con Fabroni, Morelli,
Vedovotto e Djalma che trovano sempre più ritmo e che sono lanciati
nella rincorsa alla vetta –
conferma coach Zambonardi -. Noi faremo del
nostro meglio per fare punti: la salvezza era e resta l’obiettivo della
società, ma se arriva qualcosa di più, sarà solo una bella ricompensa
per il lavoro dei miei ragazzi, che ce la mettono tutta ogni domenica.
Il bilancio di questa stagione finora è comunque positivo”.


“Rispetto allo stop di Candeli, il tecnico sorride amaro: “La fortuna non
è mai dalla nostra dopo Natale..Forse dovrei chiedere che i Tucani siano
dispensati da quel turno di campionato, perché negli ultimi tre anni ci
è sempre costato un infortunio. Oltre a dispiacermi per Candeli, che
stava giocando con buona continuità, il mercato è chiuso e dovremo
gestire il girone di ritorno con due soli centrali.. Non sarà facile:
faremo quadrato e continueremo a lottare, una partita alla volta,
contando sul supporto del nostro pubblico che continua a crescere”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy