BRESCIA, ANDAMENTO LENTO: DURA COSI SALIRE IN SERIE A

228

Sono trascorse 5 giornate di campioanto e di punti il Brescia ne ha incamerati solamente 5 frutto di una vittoria, due pareggi e una sconfitta. Tre punti con il Lecce di Eugenio Corini (3-0). Due pareggi quelli conquistanto contro Virtus Entella (2-2) e Ascoli (1-1). Due le sconfitte maturate in trasferta sui campi di Cittadella (3-0) e Chievo Verona (1-0)

Un solo successo in due mesi: troppo poco per poter pensare di ambire a traguardi impornati. La Serie A, annunciata da Diego Lopez come obiettivo da raggiungere al termine della stagione così è difficile da centrare.

Scegli qui il tuo regalo!

Vero è che in questa fase il Brescia non è mai stato al massimo della condizione e allo stesso tempo prima Del Neri e poi Lopez hanno dovuto fare i conti con numerose defezioni. Ma qualcosa che non quadra c’è e sarebbe meglio trovare prima che il tempo a disposizione sfugga di mano.

A soli due mesi e mezzo dall’inizio della stagione numerosi sono stati i problemi riscontrati. Già un esonero con la cacciata di Delneri e il ritorno di Diego Lopez. I casi di positività, un mercato che ha deluso in parte le attese e una rosa rimasta quasi la stessa dello scorso anno.

Per cambiare rotta serve qualcosa di diverso, di nuovo, di ricercato. Serve la carica di tutti, la voglia di primeggiare e idee chiare dal punto di vista organizzativo e tecnico. Il tempo a disposizione c’è. La speranza è che questo venga usato e impegato nel miglior modo possibile prima di aprire il libro dei rimpianti.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy