BRESCIA, AYE: “SODDISFATTO DI ME STESSO. E QUEL GOL AL LECCE…”

402

Florian Ayè si è raccontato al canale ufficiale del Brescia. L’attaccante, 16 gol in stagione senza rigori, ha raccontato la sua stagione, i gol e le emozioni vissute con qualche aneddoto, come quello del numero di maglia…

“E’ stata una stagione lunga e difficile, con tante partite ravvicinate, molto dura: non abbiamo neppure iniziato bene, ma per fortuna ci siamo ripresi, nel girone di ritorno ci siamo divertiti molto raggiungendo anche i playoff.

Sono soddisfatto anche del mio personale, ho fatto tanti gol che hanno aiutato la squadra, e di questo sono davvero felice. Il più importante? Quello segnato al Lecce al 92′, eravamo sotto di una rete e l’aver recuperato la partita è stata per noi un’iniezioni di fiducia”.

La cuffia in lana del tifoso di tutte le squadre di Brescia: fan del calcio, basket, pallavolo, pallamano, pallanuoto. Un regalo per ogni appassionato della Leonessad’Italia!

“Numero di maglia? Il 18 dello scorso anno non mi piaceva molto, volevo cambiarlo. Cellino mi ha suggerito il 20: così ho preso quello. La mia esultanza? Rappresenta una colomba, simbolo di pace e amore, concetti molto importanti per me. Sono cresciuto con il mito di Didier Drogba, è lui il mio modello, mentre adesso seguo i grandi attaccanti come Cavani, Benzema, Lewandowski.

Sogno di Giocare con la Nazionale francese, sarebbe per me motivo di orgoglio. Cosa mi piace? Il football americano e i Manga giapponesi, ma mi piace molto anche cucinare, la cucina italiana è una delle migliori”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy