BRESCIA: BALOTELLI E RETROCESSIONE, COSA ACCADRA?

571

In un momento molto delicato per lo stato italiano dove migliaia di persone stanno soffrendo l’evolversi della crisi sanitaria dovuta all’epidemia da coronavirus è difficile parlare di sport e di calcio. Ma proviamo a farlo mettendo a’attenzione dei tifosi la delicata questione Balotelli. In caso di retrocessione (da capire in quali termini se non verrà concluso il campionato) quale il futuro di Super Mario?

Balotelli con il Brescia ha un contratto di due anni (scadenza 2022) al quale sono legati dei bonus. Allo stato attuale Mario guadagna 1 milione di euro a stagione, tuttavia se il Brescia si dovesse salvare (cosa improbabile sul campo) e Balotelli dovesse segnare almeno 15 gol (ne ha fatti 5 e mancano 12 partite) il giocatore andrebbe a guadagnare addirittura 3 milioni di euro lordi in più.

In caso di retrocessione il contratto di Mario Balotelli potrebbe essere rescisso salvo che non sia lo stesso giocatore a decidere di rimanere. Sempre nelle clausole si parla di una possibilità, al termine di questa o di una delle prossime stagioni di clausola liberatoria gratuita in caso della chiamata di una squadra classificatasi tra le prime 5 della Serie A o un top club europeo.

Il Brescia invece guadagnerebbe solamente in caso di chiamata di una squadra non classificata nelle prime cinque del trofeo di Serie A o non di un top club. Solo così Cellino potrebbe fare cassa e plusvalenza su un giocatore pagato zero.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy