BRESCIA, CLOTET: “CELLINO NON MI HA CHIESTO LA PROMOZIONE”

153

IL TECNICO: “MI HA CHIESTO DI COSTRUIRE UNA IDEA DI CALCIO. GUARDIOLA PUNTO DI RIFERIMENTO”

Ospite al Festival dello sport di Trento il tecnico del Brescia Pep Clotet ha parlato del momento del Brescia e degli obiettivi stagionali.

Promozione in A? Cellino non me l’ha chiesto. Lui mi conosce, sa che sono esigente nel mio lavoro. Abbiamo un’ottima squadra, il presidente mi ha chiesto di costruirla e farla crescere con una determinata idea di calcio, affinché si possa raggiungere la salvezza tranquilla il prima possibile”.

In Italia è molto bello vedere la passione che c’è intorno al calcio, a Brescia in città e allo stadio questo si respira. Qui sono tornato per concludere un percorso iniziato due stagioni fa ed è stato per me un grande stimolo poter fare questo”.

Differenze tra Italia e Inghilterra, piazze nelle quai Clotet ha lavorato: “Il calcio è calcio in ogni parte del mondo, è al cultura che fa la differenza. Perché la mentalità e il gruppo sono i fattori più essenziali, poi arriva tutto il resto”.

Pep Guardiola: “È un allenatore di primo livello che sta aiutando il calcio ha cambiare, soprattutto per noi catalani è un riferimento importantissimo. A me piace molto il suo modo di fare calcio

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy