BRESCIA, MARROCCU VICINO AL VERONA? A COSA SERVONO QUESTE VOCI!

132

IL DIRIGENTE SARDO IN POLE PER IL DOPO SARTORI. A VERONA ANCHE VALON BEHRAMI COME VICE

Nei giorni più caldi di questo maggio e non solo per le colonnine di mercurio impazzite all’improvviso circola la voce di un addio del direttore sportivo Francesco Marroccu. Il dirigente sardo sarebbe ad un passo dall’Hellas Verona. La notizia è ormai di dominio pubblico ed è stata ripresa da molti quotidiani sportivi nazionali e da esperti in materia di mercato.

Una notizia, che se confermata, avrebbe del clamoroso. Ciò che al momento sembra sicuro è l’addio dell’attuale ds gialloblù Tony D’Amico destinato ad andare all’Atalanta al posto di Giovanni Sartori. Quel posto vacante potrebbe essere preso da Marroccu. Il presidente Setti avrebbe considerato l’attuale dirigente bianazzurro il migliore sulla piazza. E’ lui il favorito.

Nell’immaginario della società scaligera c’è l’idea di portare Marroccu ma anche di avere Valon Behrami. Per lui sarebbe un ritorno ma in una nuova veste, quella di dirigente, avendo giocato sulle sponde dell’Adige nella stagione 2004-2005 giocando 33 partite.

Quello che non si capisce è il tempismo di queste voci. Quando una squadra si sta giocando la promozione in Serie A, quando Marroccu ha costruito la squadra, l’ha modificata in corso d’opera, ha effettuato scelte forti come l’esonero di Inzaghi e la scleta di Corini. Il tutto in sette mesi per poi lasciare? Forse una smentita sarebbe stata utile…

Secondo il nostro parere molto dipenderà dall’esito della stagione. In caso di promozione del Brescia Marroccu potrebbe restare ma al contrario in caso di fallimento e di permanenza in Serie B l’addio sembrerebbe inevitabile.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy