BRESCIA: PORDENONE CROCEVIA DEI SOGNI, LA VITTORIA È D’OBBLIGO

139

Appare paradossale pensare alla sfida contro l’ultima della classe come uno scontro che può segnare il destino del Brescia. Ed invece la gara di domenica contro il Pordenone, fanalino di coda della cadetteria, asssume proprio il significato di gara sparti acque per le speranze del Brescia di continuare a sognare la promozione diretta.

La partita contro i neroverdi arriva dopo il trittico di scontri diretti nei quali il Brescia ha racimolato solamente due punti. Ma nonostante un ruolino di marcia non certo idilliaco la formazione allenata da Inzaghi ha ancora 2 soli punti da recuperare sul secondo posto, il primo per accedere in Serie A direttamente e 3 sul primo che vorrebbe dire vittoria del campionato.

Ma il tempo dei rimpianti è finito! Basta piangersi addosso per quello che poteva essere e non è stato. Basta recriminare per occasioni sciupate come stop agli alibi del bel gioco e della crescita di squadra. Ora servono i fatti che nel calcio si legge punti. A Pordenone se non si farà bottino pieno sarà l’ultima occasione per pensare ad un balzo diretto nella massima serie.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy