CAROBBIO, L’EX CILIVERGHE VOLONTARIO A BERGAMO

224

Dal calcioscommesse alla rinascita a Ciliverghe fino al volontariato. E’ lo strano percorso di Filippo Carobbio. L’ex allenatore della formazione bresciana militante in Serie D si è messo a disposizione per rispondere al centralino del comune di Nembro, nella bergamasca, tra i più colpiti dal Covid-19.

Lo racconta la Gazzetta dello Sport riportando alcune importanti frasi di testimonianza di Filippo Carobbio. L’ex allenatore del Ciliverghe, 40 anni da poco compiuti, si è messo volontariamente a disposizione della popolazione di Nembro. Un gesto tanto bello quanto efficace a ripulire la macchia e l’aurea negativa che lo affliggeva dopo lo scoppio dello scandalo “Calcioscommesse” nel 2011.

“La gente è spaventata, ha bisogno di informazioni: chiedono di tutto, dalle mascherine, i guanti e informazioni sugli spostamenti. Nembro è il mio paese. L’ufficio da dove rispondo si affaccia sulla piazza e vederla vuota ogni mattina è triste: la sensazione è che le cose stiano andando un po’ meglio e spero di veder questa piazza ancora piena di gente e bambini”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy