CORONAVIRUS: A SARNICO TORNA LO STRISCIONE

386

Meno di 48 ore sono trascorse dall’atto di uno squilibrato che aveva rotto la parte bresciana dello striscione di Sarnico che univa due provincie falcidiate dal dolore e dalla morte a causa dell’epidemia di coronavirus. Meno di due giorni e lo striscione che ha fatto il giro del mondo è stato ripristinato nella sua interzza.

Grazie al lavoro del “Club amici dell’Atalanta” di Sarnico, paese al confine tra la provincia di Brescia e quella di Bergamo, lo striscione è tornato a campeggiare sul ponte.

Questo il messaggio postato sulla pagina Facebook del “Club amici dell’Atalanta” di Sarnico

“Eccolo …. non potevamo lasciare che un gesto sconsiderato rovinasse il ns messaggio … in questo momento abbiamo bisogno anche di questo …. anche se si tratta di un piccolo gesto …

ma sta a testimoniare la voglia di tutto il ns gruppo a non mollare e a voler vincere questa battaglia….. noi bergamaschi e bresciani siamo gente tosta e dura e non molliamo💪🏻💪🏻💪🏻 ADOSS BERGAMO & BRESCIA”

Ora più che mai le due provincie a braccetto lottano per un ritorno alla normalità, per una epidemia che possa passare senza più mietere morti. Il riposizionamento dello striscione rappresenta ancor di più l’unione di Brescia e Bergamo in questa durissima battaglia.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy