DEL NERI: DAL MIRACOLO CHIEVO AL FLOP JUVENTUS

370

Partiamo dal presupposto che Luigi Del Neri è stato un ottimo allenatore. Un uomo di calcio capace di portare a grandi risultati delle medio-piccole realtà come Chievo Verona e Sampdoria. Nella sua carriera ha sempre fallito i grandi salti, i palcoscenici importanti come Porto, Roma e soprattutto Juventus. Ora Cellino lo testerà come direttore tecnico nella speranza che la sua capacità e conoscenza del mondo del pallone possa aiutare il Brescia nella rinascita

La favola di Luigi Del Neri inizia dalla parentesi con il Chievo Verona, anno 2000. Con i clivensi ottenne subito la promozione in Serie A, la prima nella storia del piccolo club veronese e nella stagione d’esordio in Serie A fa dei gialloblù la squadra-rivelazione del campionato portandola, al quinto posto e la qualificazione alla Coppa Uefa. Di quella squadra si ricordano Eugenio Corini in cabina di regia con Mafredini ed Eriberto (o Luciano) sulle fasce e Marazzina e Corradi in attacco.

Nelle stagioni successive Del Neri non vive parentesi felici. A Porto, allora campioni d’Europa, viene licenziato prima di inizio stagione per dissapori coi senatori dello spogliatoio. A Roma non ingrana e dopo poche partite viene esonerato. Non va meglio nemmeno a Palermo ed il ritorno al Chievo Verona per una breve parentesi. 

Rilancia le proprie ambizioni a Bergamo con l’Atalanta. Il gioco spettacolare e ficcante di Del Neri tornerà a farsi vedere con la Sampdoria dove al comando dei blucerchiati ottiene la qualificazione ai preliminari di Champions League grazie alla coppia d’attacco composta da Cassano e Pazzini.

La chiamata della Juventus nella stagione 2010/2011 è il grande salto che però Del Neri fallisce. Al termine di una stagione disastrata con i bianconeri ottiene solo il settimo posto in classifica e la mancata partecipazione alle coppe europee. A fine campionato lascerà l’incarico. Le parentesi con Genoa, Verona e Udinese non sono molto fortunate. Ora il Brescia in una veste inusuale e diversa.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy