TORREGROSSA, LA NAZIONALE VENEZUELANA CI PENSA. MANCINI, COSA FAI?

5.904

La voce arriva da 8.629 chilometri di distanza. Precisamente dal Venezuela. La “Vinotinto” vorrebbe arruolare Ernesto Torregrossa. L’attaccante del Brescia sta inanellando ottime prestazioni che non sono passate inosservate in Sud America, terra di nascita del padre.

Lirio Torregrossa infatti è nato a Calabozo, nello stato del Guàrico nel 1967. In Italia ha giocato dall’85 fino all’89 facendo registrare anche una presenza in B nel Messina.

Il padre di Ernesto Torregrossa

Ed è proprio grazie alla doppia nazionalità del padre che la nazionale venezuelana avrebbe pensato ad una sua convocazione. Resta da chiarire se Ernesto Torregrossa abbia o meno il doppio passaporto. L’attaccante delle rondinelle è nato a Caltanissetta nel 1992.

Ha iniziato il percorso che l’ha portato tra i professionisti nell’Udinese. Poi Verona, Siracusa, Como, Monza, Crotone, Lumezzane e Brescia.

In totale 136 presenze in Serie B impreziosite da 38 gol. Di questi, 32 ne ha segnati con la maglia del Brescia, maglia con la quale ha fatto il suo esordio in Serie A quest’anno mettendo a segno 3 gol.

Le ultime prestazioni hanno suscitato l’interesse di alcuni club di A e attirato l’attenzione anche dello staff del ct Roberto Mancini che avrebbe pensato anche ad una convocazione. Una possibilità contemplata anche dalla nazionale venezuelana.

Di Michele Iacobello

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy