VENERDI 17 E CAGLIARI, MERCATO RINVIATO

501

Venerdì 17 non è giorno di trattative. E nemmeno dell’esordio di Bjarnason con la maglia del Brescia per il primo allenamento. Massimo Cellino è superstizioso per questo ha rimandato tutto a settimana prossima. Massima concentrazione alla prima giornata del girone di ritorno contro il Cagliari.

ZAJC: La trattativa per il centrocampista è avviata. Con il Fenerbache contatti continui dopo l’incontro di mercoledi a Milano. Il Brescia prova l’affondo con una proposta da 1 milione per il prestito e 3 milioni per il riscatto. Intanto il Lecce molla la presa acquistando Ionita dal Cagliari e il Fenerbache non lo convoca per la sfida di campionato.

DIFESA: Solo se parte uno tra Magnani e Gastaldello il Brescia si proietterà a prendere un centrale. L’ex Sassuolo è ambito dalla Samp con i blucerchiati a liberare Tonelli del Napoli (3 milioni per il cattellino). Il capitano è seguito dal Perugia.

FASCIA SINISTRA: Il sogno di Massimo Cellino è un colpo alla Federico Di Marco dell’Inter. Operazione legata all’affare tra nerazzurri e Roma per lo scambio Politano-Spinazzola. Per l’esterno ex Ascoli in vantaggio l’Hellas Verona. La soluzione vagliata (verso fine mercato) è lo svincolato Ignazio Abate. Più difficile prendere Adam Masina.

USCITE: Matri e Tremolada si rifiutano di lasciare il Brescia. L’attaccante è seguito dal Livorno mentre il fantasista ha proposte in Turchia, Francia e Romania. Salernitana e Livorno forti su Enrico Alfonso (nel caso Andrenacci promosso a secondo).

Settimana prossima Massimo Cellino tornerà in azione per chiudere altri colpi.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy