ATLANTIDE, COLPO GROSSO AL SAN FILIPPO: SIENA BATTUTA

32

Impresa Consoli McDonald’s Centrale: cinque punti in una settimana che riaprono la questione Play-off e allontanano la parte bassa della classifica. Ottima reazione di gruppo dopo lo stop nel terzo set e grande tensione nel finale, ancora una volta gestita con nervi saldissimi. Tiberti: “Vietato abbassare la guardia, anche se ora guardiamo verso l’alto”. Esposito MVP con 17 punti, 7 muri e 1 ace.

Brescia parte con un buon ritmo al San Filippo, Siena aiuta con qualche errore al servizio e i Tucani guadagnano in scioltezza, riuscendo a staccare gli ospiti nella parte finale del set. Il secondo parziale non è scevro di piccole disattenzioni e attimi di confusione nervosa, che rendono più complicata la marcia di Brescia, sostenuta dai muri (5 dei 15 totali) e da un servizio efficace. Terzo set con partenza a razzo e calo letale, nonostante il tentativo di recupero nel finale. Siena riacquista vigore trascinata da Panciocco, ma i padroni di casa, dopo aver subito il contraccolpo in avvio, tengono la testa su ognuno degli ultimi pesantissimi palloni e riescono a conquistare il bottino pieno, grazie ad un Cisolla ancora determinante – soprattutto per la calma con cui ha messo l’ace che vale il match ball -, assistito da Esposito, MVP con 17 punti, 7 muri e un ace. Prestazione più che positiva anche per Patriarca, decisivo con due block nel quarto e con servizi insidiosi.

CONSOLI McDONALD’S CENTRALE – EMMA VILLAS AUBAY 3 – 1

(25-20; 25-19; 23-25; 25-23)

Starting six

I Tucani sono in campo con Tiberti incrociato a Bisi, Galliani e Cisolla in posto quattro, Esposito e Patriarca al centro; Franzoni è il libero.

Montagnani parte con Pinelli e Onwuelo, Ottaviani e Panciocco in banda, Rossi e Mattei al centro con Sorgente libero.

Match in pillole

Patriarca confonde la ricezione ospite e Galliani trova due pipe precise, ma subisce il block di Onwuelo (6-5). Una sbavatura in copertura e una in rigiocata, e Siena resta incollata: serve Cisolla per ridare concretezza alla prima linea (12-9). Bisi in diagonale allunga (19-14) e Esposito si oppone con un muro tremendo a Rossi, siglando anche il primo tempo successivo (21-15). Panciocco accorcia con un ace, ma Bisi rilancia la corsa; Mattei sciupa in rete per il 25-20.

Esposito emerge a muro, siglando il terzo personale, seguito dall’ace di Ciso che costringe Montagnani al time out (8-4). Grazie ad un paio di disattenzioni, Brescia dà spazio ad un’avversaria che non vuole fare solo la comparsa, ma i due block di Esposito trascinano (14-9). Poca convinzione in ricostruzione e un errore in attacco dicono che i Tucani non sono a pieni giri (18-16). Cisolla aiuta a risolvere, come la buona mobilità di Mazzone, dentro per Galliani. Parodi rileva Panciocco, ma il braccio ritrovato di Bisi allarga il vantaggio di casa (25-19).

Servizio e muro sono le armi in più in avvio (5-1), però, quando anche Siena decide di usarle, riesce a mettere in difficoltà i Tucani con due ace di Panciocco e un murone di Rossi su Gallo, ribaltando il set (7-10). Emma Villas riprende coraggio, mentre i padroni di casa rallentano in attacco (13-17), poi l’ace di Patriarca e il block di Esposito rimettono pressione a Onwuelo. Il 14 di casa resta lucido: mura Parodi e passa in primo tempo (22-12), ma Gallo non trova le mani del muro e lascia spazio a Mazzone al servizio, out per il 23-24. Siena conquista il set e riapre i giochi (23-25).

Il contraccolpo si sente: due palle fuori nei primi scambi e Emma Villas conduce 3-6. Patriarca si oppone con fermezza e tiene i suoi in scia, ma è Cisolla a ricomporre l’attacco, con calma e classe intramontabili (15-12). Un’invasione, un servizio fuori, e la tensione sale: Gallo approfitta di una palla vagante a rete e Brescia è a +3, ma gli ospiti non arretrano, trascinati da Panciocco (20-19). Testa a testa nel finale: Tiberti si affida a Bisi per il pareggio a 23, poi arriva il Ciso-ace che permette a Gallo di chiudere il match contro le mani del muro ospite. (25-23)

Il commento

Simone Tiberti: “Una vittoria che ci permette di guardare con un occhio verso l’alto, ma che ci ricorda che per noi è sempre vietato abbassare la guardia. Dobbiamo lavorare molto sulla fase di contrattacco, dove abbiamo ancora ampi margini di miglioramento”.

Andrea Galliani: “Stasera avevamo di fronte un sacco di ottimi giocatori che siamo stati bravi ad aggredire in avvio. Quando Panciocco ha innescato il turno al servizio che ha fatto svoltare il set, siamo rimasti lì, pazienti, a contenere la loro crescita e mettendo a segno lo sprint finale. Stiamo giocando meglio e ora possiamo cercare la zona Play-off”.

ll tabellino

BRESCIA: Mazzone 1, Tiberti 1, Patriarca 13, Bisi 16, Crosatti ne, Franzoni (L), Galliani 11, Neubert, Esposito 17, Cisolla 17, Seveglievich ne, Scarpellini ne, Togni ne. All. Zambonardi e Iervolino.

SIENA: Pinelli, Tupone (L), Parodi 5, Sorgente (L), Ciulli, Panciocco 22, Ottaviani 6, Mattei 11, Onwuelo 15, Rossi 6, Agrusti ne, Iannaccone. All.: Montagnani e Falabella.

Note:

Ace/Battute sbagliate  Brescia 6/12, Siena 3/15        
Muri Brescia 15, Siena 12
Attacco Brescia 48%, Siena 43%
Ricezione Brescia 67% (38% perfetta), Siena 37% (18% perfetta)

Durata: 27’ 26’ 27’ 31’ . Totale: 1h51.

Arbitri: Angelo Santoro e Giuliano Ventura; addetto al video check: Beppe Fichera.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy