BALOTELLI-BRESCIA: FRATTURA INSANABILE?

245

È ancora una volta Mario Balotelli l’argomento del giorno in casa Brescia. La sua assenza reiterata agli allenamenti della squadra seppur su base volontaria ormai fa notizia. Perchè se è vero che proclami sui social la tua fame di pallone e allo stesso tempo la società ti mette a disposizione il centro sportivo per farlo qualcosa non quadra. Quella tra Balotelli ed il Brescia è una storia ai titoli di coda, inutile girarci intorno! Tra l’attaccante e la società biancoazzurra è sceso un vento gelido e un muro invalicabile.

Con il Brescia Mario Balotelli ha ancora un anno di contratto: scadenza 30 giugno 2021 con un ingaggio da 1,5 milioni di euro. Massimo Cellino pare deciso ad interrompere il rapporto di lavoro con l’attaccante bresciano. Nelle orecchie stride ancora la frase “Quel ragazzo mi mette in imbarazzo” pronunciata in una intervista di qualche settimana fa.

Con la clausola rescissoria in caso di retrocessione in Serie B Balotelli si libererebbe senza problemi. In caso di salvezza del Brescia in Serie A la faccenda si complicherebbe e non di poco. Perchè per potersi “liberare” di Super Mario il presidente Cellino avrebbe necessità di venderlo. Galatasaray e Vasco da Gama sono sulle su tracce ma di concreto c’è ben poco.

Nella peggiore delle ipotesi si andrebbe allo scontro con una liberatoria (in denaro) per la rottura del contratto tra le parti. Quel che accadrà tra pochi mesi lo deciderà soprattutto il campo e la possibile ripresa del campionato. Ad oggi vedere un Balotelli in squadra è davvero molto difficile. Appare più probabile una permanenza da separato in casa.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy