BRESCIA, BIANCHI ALL’ULTIMO RESPIRO REGALA LA VITTORIA

49

IL GOL NEL FINALE DELL’ATTACCANTE SPACCAVA LA PARTITA: BRESCIA SEMPRE CAPOLISTA

Un gol nel finale di gara al 48′ di Bianchi, appena entrato, regalava al Brescia la quarta vittoria consecutiva e il nuovo primato in classifica per la squadra di Clotet. Ottima prestazione delle rondinelle al cospetto del Benevento, squadra costruita per vincere il campionato e puntare alla Serie A.

Nel Brescia ci sono Bisoli e Benali, Clotet lasciava in panchina Galazzi. La presenza dell’ex Crotone garantiva a Moreo di alzarsi sulla linea degli attaccanti a supporto di Ayè. Nel primi minuti Benevento in supremazia territoriale. Il tiro di Acampora dopo pochi minuti trovava le deviazione di Lezzerini in angolo. Il Brescia aveva la prima grande chance con Moreo, ben imbeccato da Bisoli ma il suo colpo di testa era fuori misura. Al 17′ era Benali a sbagliare un gol quasi fatto: assist di Karacic ma il colpo di testa del trequartista non inquadrava la porta! Nel finale di primo tempo proteste per il Brescia per un presunto tocco di Glik ai danni di Benali in area di rigore. L’arbitro e il VAR non erano di questo parere lasciando proseguire. Nell’occasione ammonito Benali e Schiattarella per comportamento antisportivo.

Nella ripresa era sempre il Brescia ad avere le migliori occasioni. La prima con Moreo di testa sulla quale Paleari si superava, l’attaccante non era poi lucido al momento del tap-in. Ma la più ghiocca chance dei biancazzurri arrivava sui piedi di Galazzi. Dai venti metri, con Paleari fuori dai pali, il centrocampista appena entrato non trovava la porta. Ma nel finale Bianchi, appena entrato, regalava con un destro potentissimo la vittoria alle rondinelle.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy