BRESCIA, BUON PUNTO A LECCE: LA CORSA ALLA SERIE A CONTINUA

94

Il Brescia esce dal Via del Mare con un punto in tasca e la consapevolezza di potersela giocare per la Sere A fino alla fine. Buona prestazione delle rondinelle sul campo della prima della classe. Forse è mancato il cinismo necessario per affondare il colpo. Ma il Brescia è ancora lì, e la corsa continua.

Nel Brescia Inzaghi cambia modulo: 3-4-2-1 con Adorni in difesa, Sabelli e Pajac sugli esterni, Tramoni e Leris alle spalle di Moreo. Nel Lecce gioca come anticipato Plizzari tra i pali. Baroni recuperava Strefezza e Calabresi. Pubblico delle grandi occasioni a Lecce, presenti 10 mila persone con buona partecipazione dei tifosi del Brescia partiti alla volta di Lecce venerdì notte.

La prima grande occasione da gol era per il Brescia al 15′. Azione di contropiede orcestrata da Moreo, grande apertura per Sabelli che davanti a Plizzari preferiva servire al centro Tramoni piuttosto che calciare. Ma la sua intenzione veniva vanificata da un grande intervento difensivo di Lucioni.

Ma alla prima occasione il Lecce passava. Faceva tutto Strefezza: il trequartista salentino si accentrava facendo partire un missile di mancino che si infilava nell’angolino alle spalle di Joronen. Un lampo a cambiare l’inerzia della partita con il Brescia a dover variare il modo di giocare.

Al 29′ arrivava l’immediato pareggio di Bisoli su azione di rigore. Dal dischetto Pajac si faceva parare la conclusione da Plizzari ma sulla ribattuta il più lesto di tutti era il capitano delle rondinelle per il gol del pareggio. Al riposo si andava non prima del miracolo di Joronen su conclusione di Coda.

Nella ripresa Inzaghi lasciava negli spogliatoi Bisoli, Pajac e Van de Looi: dentro Bertagnoli, Proia e Karacic. Nel Lecce fuori Helgason e dentro l’ex Gargiulo. Grande chance per il raddopio del Brescia. Il neo entrato Bertagnoli serviva in contropiede Tramoni. Nonostate un controllo non perfetto il trequartista corso calciava verso la porta ma Plizzari era miracoloso con il piede.

Al 65′ dentro Palacio per Tramoni. Purtroppo “El Trenza” si infortunava ad un gomito cadendo a terra. Dolorante l’argentino lasciava il campo per Ayè. Nella ripresa da segnalare l’occasione da gol del Lecce con il tiro di Strefezza fuori di poco. Il Brescia ha fatto poco, Inzaghi ha giocato per il pareggio. Ma ora martedì l’obbligo è la vittoria.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy