BRESCIA, CLOTET TESO: “BASTA PARLARE DI BARI…” E LASCIA LA CONFERENZA

144

L’ALLENATORE NON HA GRADITO LE DOMENDE SULLA SCONFITTA DI BARI E SU CELLINO HA GLISSATO

Riportando alcune news e sentendo alcuni colleghi presenti ha fatto molto rumore la reazione di Pep Clotet ad una domanda semplice e innocua sulla sconfitta di Bari. L’allenatore catalano non ha preso bene la richiesta sbottando come non aveva mai fatto prima: “Io non parlo più di Bari perché io ho fatto la mia valutazione – ha detto lo spagnolo prima di alzarsi e andarsene – Andiamo avanti adesso, perché se no parlo di quello che ho fatto in Svezia dieci anni fa!”.

Una reazione ad aver lasciato di stucco tutti quanti presenti in sala stampa alla vigilia di una partita importante nella quale il Brescia punta a riscattarsi dopo la debacle dello stadio San Nicola. Clotet nervosetto anche sulle domande riguardanti il presidente Massimo Cellino e le esternazioni del patron in settimana. L’allenatore non ha voluto replicare: “Quello che ha detto pubblicamente non mi interessa: abbiamo un buon rapporto, e abbiamo cenato insieme domenica sera. La fiducia è reciproca: lui fa le sue valutazioni da presidente, io faccio le mie da allenatore”.

Sulla partita di domani poche parole: “l Cittadella è una squadra molto diversa dal Bari – ha ammonito Clotet – Studieremo per il Brescia l’undici migliore possibile. Anche se non penso che la formazione subirà grandi ritocchi” qualcosa in più sull’atteggiamento da tenere: “Io ho una viducia totale nella squadra, adesso dobbiamo rialzarci e lottare per essere al meglio domani”

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy