BRESCIA, CORINI: L’ESONERO E’ QUESTIONE DI ORE

415

Eugenio Corini non è più l’allenatore del Brescia. Manca solo l’ufficialità attesa nelle prossime ore, probabilmente giovedì quando verrà dato il “rompete le righe”. Il club di via Solferino ha infatti prolungato di qualche giorno l’incontro per i saluti di fine stagione. Giusto il tempo probabilmente di formalizzare quanto già deciso da Massimo Cellino ovvero sia la separazione, per l’ennesima volta, dal tecnico bresciano. Due le motivazioni alla base della scelta: la prima di carattere tecnico con il mancato raggiungimento dell’obiettivo promozione, la seconda su base pratica dettata dall’addio ormai certo di Francesco Marroccu. Il direttore sportivo ha in mano un accordo pluriennale con l’Hellas Verona. Nelle scorse settimane c’era stato un incontro con il numero uno gialloblù Maurizio Setti dal quale era nata l’opportunità di prendere il posto di Tony D’Amico destinato all’Atalanta. Senza più lo scudo Marroccu l’avventura di Corini al Brescia può considerasi chiusa. Cellino si appresta così a dare il via all’ennesima rivoluzione tecnica della sua gestione.

Da Bresciaoggi in edicola

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy