BRESCIA: DA SALERNO TRANSITA IL TRENO DEI SOGNI

137

Squadra che vince non si cambia, almeno nelle idee di Clotet. Il tecnico spagnolo del Brescia prosegue con l’undici che ha battuto nell’ordine Frosinone e Reggina. Una squadra equilibrata e apparsa comunque non stanca nonostante gli impegni ravvicinati.

Da sottolineare come le alternative al momento non siamo in grado di superare i titolari. Nel 4-3-2-1 l’unico terminale d’attacco sarà Ayè. Donnarumma dovrebbe partire dalla panchina anche se è rimato in dubbio la sua presenza nell’elenco dei convocati (non diramato) considerando che si è allenato tutta settimana a parte. Ci sarà Ndoj ma il centrocampista albanese parte dalle riserve.


Desideri portare ovunque la tua passione? Lasciati conquistare dalla nuova felpa del tifoso bresciano. Dedicata a tutti i supporter della Leonessa d’Italia.

Come collaudato gli esterni di difesa saranno Karacic a destra e Martella a sinistra, coppia centrale composta da Cistana e Chancellor. In mediana Van de Looi agirà da regista mentre ai suoi fianchi nel ruolo di mezz’ale spazio a Bisoli e Bjarnason rispettivamente a destra e sinistra dello schieramento. Dietro l’unica punta, come detto Ayè, giocheranno Jagiello e Ragusa.

L’obiettivo per la trasferta in terra campana sarà quello di coquistare punti continuando il momento positivo della squadra, senza però guardare alla classifica. Primario è il raggiungimento della salvezza matematica, solo dopo si penserà al resto. Così ha detto Pep Clotet in conferenza alla vigilia. “Pensiamo partita dopo partita”. La squadra, dopo la rifinitura di sabato mattina, è partita alla volta di Reggio Emilia in pullman. Da lì la squadra prenderà un treno per Salerno.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy