BRESCIA, DELNERI: “IL MERCATO TOGLIE SERENITÀ”

620

Vigilia di campionato per il Brescia. Luigi Delneri è pronto al debutto sulla panchina del Brescia. Domani al Rigamonti arriva l’Ascoli. Tanti temi quelli trattati dal nuovo timoniere biancoazzurro.

Sabelli e Torregrossa non sono convocati: il primo ha un problema fisico, Torregrossa lo voglio preservare per averlo al massimo. Questa settimana l’ho concessa in più per essere mentalmente dentro la partita. Anche Cistana non ci sarà”.

Mercato? Prendere gli italiani è molto più difficile. Cerchiamo giocatori utili alla nostra formazione. Lavorare con gli stranieri non è certamente facile per il discorso della lingua. Stiamo cercando alcuni elementi che possano fare al caso nostro. Entro il 5 avremo una rosa completa. Chi rimane deve essere motivato”

Ascoli? squadra agile e molto ben organizzata. Ha delle trame conclamate come squadra e organico ben definito. Non sarà semplice ma il campionato è lungo e complesso. Ci sono squadre molto attrezzate. La nostra idea è dare una identità giusta alla squadra. Un gruppo, che vedo solido, spinto dall’entusiasmo. Voglio che i valori di appartenenza e del bene del Brescia devono emergere”.

Avvicinamento al campionato: si è dormito poco e abbiamo lavorato molto. Abbiamo avuto un periodo in cui abbiamo lavorato con 12 persone. Lo stress è positivo: vogliamo vedere se il lavoro fatto è stato recepito. Domani parte una nuova avventura, un bel test che ci dirà a che punto siamo”.

“Il nostro 4-4-2 è diverso da quello che faceva Lopez. I movimenti sono diversi. I reparti devono saper collaborare bene tra loro. Abbiamo lavorato su molti concetti in questo periodo”.

“Insieme al presidente lavoriamo serenamente per costruire una base solida sulla quale costruire il futuro. Anche il mercato è sulla stessa linea e lunghezza d’onda. Dopo il 5 ottobre dobbiamo essere a posto, il mercato finito toglierà dei pensieri. E come gruppo lavoreremo anche in maniera più serena. Il campionato servirà equilibrio per raggiungere i risultati sperati. Abbiamo un’idea ed è quella di tornare dove vogliamo”.

Brescia in seconda fascia? L’importante è dimostrare il nostro valore in campo. Per conto mio possono metterci anche in ultima”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy