BRESCIA, FINE CORSA CON RIMPIANTO

96

IL CATANZARO PAREGGIA AL 96′ E VINCE NEI SUPPLEMENTARI

Il Brescia esce dalla corsa per la promozione dopo una rocambolesca partita. Al Ceravolo vince e passa il Catanzaro ma le rondinelle sono andate vicinissime all’impresa. Galazzi e Moncini illudevano, il gol al 96′ di Donnarumma era una mazzata e nei supplementari i giallorossi segnavano e andavano in semifinale.

Nel Brescia Maran conferma la squadra annunciata alla vigilia. In attacco recupero di Moncini, alle sue spalle Bianchi e Galazzi. In mediana Paghera con Jallow a sinistra e Adorni al fianco di Cistana. Oonferme anche nel Catanzaro con Iemmello in campo, al suo fianco Biasci e non Donnarumma, l’ex parte dalla panchina. Primo pericolo per il Brescia: Biasci seminava il panico in area calciando forte ma trovando Lezzerini sulla sua verticale. Brescia in vantaggio all’8: trasversone in area di Bisoli, sponda aerea di Moncini e gol di Galazzi con un tap-in sottomisura! Il Catanzaro accusava il colpo ma si faceva vivo al 22′ con un palo in diagonale colto da Biasci. Brescia fortunato. Pareggio del Catanzaro al 22′: grande azione corale con palla a Iemmello. L’attaccante si girava in un fazzoletto mettendo alle spalle di Lezzerini. Il portiere delle rondinelle si faceva trovare pronto poco dopo con una grande parata su missile di Iemmello dalla distanza. Il Brescia restava in partita e sul finale di prima frazione ci provava con Moncini la cui girata era preda di Fulignati. Poco dopo Biasci, da ottima posizione, sparava fuori. Si andava al riposo sul punteggio di parità.

Ad inizio ripresa il Brescia trovava il gol del 2-1. Azione del Brescia da sinistra verso destra, il trasversone di Bianchi era smorzato da un difensore del Catanzaro. La palla rimaneva lì ed il più lesto di tutti era Moncini a mettere in rete! Ancora Moncini, in campo aperto, solo davanti al portiere, calciava in bocca a Fulignati. Era l’occasione per provare a chiudere il match. Altra clamosora occasione per il Brescia con Besaggio il cui tiro in diagonale era deviato miracolosamente da Fulignati. Maran cambiava: fuori Moncini, Bianchi e Paghera per Olzer, Bjarnason e Van de Looi per un Brescia senza punta. E ancora Fulignati negava il gol a Galazzi, tra i migliori. La beffa all’ultimo secondo con l’ex Donnarumma: colpo di testa da due passi per il gol dell’incredibile 2-2. Si va ai supplementari!

Il Brescia dopo lo schiaffo provava a ripartire: ci provava Dickmann trovando un super Fulignati sulla sua strada. Sull’angolo seguente Bertagnoli aveva la palla per il 3-2 ma la sua palla era deviata da un difensore. Il gol lo segnava Brignola in mezza rovesciata su assist di Iemmello su errore di Papetti. All’ultimo minuto Iemmello segnava il gol del 4-2 finale. Finiva così l’avventura del Brescia, uscito tra gli applausi ma con grande rammarico.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy