BRESCIA, IL VALORE AGGIUNTO SI CHIAMA FILIPPO INZAGHI

388

La vittoria del Brescia a Benevento firmata da Matteo Tramoni all’89’ è di gran lunga merito di Filippo Inzaghi. L’allenatore piacentino ha costruito alla perfezione il successo allo stadio Ciro Vigorito. Tatticamente perfetta la conduzione di gara dei biancazzurri capaci di reggere il confronto con una delle candidate alla promozione e in grado di colpirla sfruttando alla perfezione un errore della difesa giallorossa.

Inzaghi ha dimostrato di conoscere alla perfezione la categoria andando a giocare una partuta molto accorta a Benevento nel primo tempo ma capace di portare la squadra ad accelerare, grazie ai cambi, nella ripresa. Un cambio di passo importante a spingere il Brescia a riversarsi nella metà campo avversaria.

Inzaghi come condottiero di un gruppo che ha voglia di stupire dove i giovani corrono veloci verso la gloria e gli esperti guidano con grande maestria lo spogliatoio. Un gruppo unito, compatto, desideroso di arrivare a conquistare l’obiettivo della promozione in Serie A.

Inzaghi è il valore aggiunto, l’elemento che può far pendere l’ago della bilancia del futuro roseo del Brescia da una parte o dall’altra. Di certo anche dalla panchina Inzaghi si dimostra un elemento importante per l’ambiente biancazzurro.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy