BRESCIA: INIZIO DA APPLAUSI, 2-0 AL SUDTIROL

133

UN GOL PER TEMPO ED ECCO I TRE PUNTI: MAGIA DI NDOJ, SCAVINO DI BIANCHI

Inizia nel migliore dei modi la stagione del Brescia. La squadra di Clotet batte il Sudtirol 2-0 grazie alle reti di Ndoj e Bianchi. Buona prestazione dell’undici biancazzurro con qualche sbavatura. Nell’economia del match pesa la parata di Lezzerini sul rigore di Mazzocchi quando si era sull’1-0. Da verificare le condizioni di Ndoj e Moreo usciti per infortunio.

Brescia con la novità Lezzerini tra i pali. Per il resto Clotet confermava le anticipazioni della vigilia con Huard sulla mancina, Bisoli preferito a Bertagnoli e il tridente d’attacco Bianchi-Moreo-Ayè. Sin dall’inizio si vedeva la voglia delle rondinelle di dettare legge. Come nel credo calcistico di Clotet squadra alta e grande pressione. Nonostante l’atteggiamento propositivo i biancazzurri faticavano a trovare spazi e sbocchi. La più nitida occasione da gol capitava sulla testa di Adorni: grande il riflesso di Poluzzi in angolo.

Ma al 35′ arrivava il gol del vantaggio del Brescia: magia su punizione di Emanuele Ndoj. L’albanese replica la prodezza balistica di Pisa centrando nuovamente il bersaglio. Tutto nasceva da una bella giocata di Moreo (velo) per Bianchi sul quale veniva fatto fallo.

Nella ripresa dopo soli 6′ Ndoj abbandonava il campo per infortunio. Al suo posto Galazzi. Al 16′ Huard atterrava in area Zaro, rigore netto! Dal dischetto Mazzocchi si faceva parare il tiro da Lezzerini, sulla ribattuta lo stesso attaccante mancava clamorosamente il bersaglio da due passi. Gol sbagliato, gol subito: Bianchi sfruttava un buco della difesa del Sudtirol battendo in uscita Poluzzi con un dolce colpo sotto.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy