BRESCIA, INZAGHI: “GARA SPARTIACQUE, NON POSSIAMO SBAGLIARE”

235

Filippo Inzaghi non si nasconde: la gara contro il fanalino di cosa Pordenone rappresenta una tappa importante del percorso del Brescia in campionato. Il tecnico si aspetta una grande partita dai suoi ma mette in guardia di fronte all’avversario che si presenterà al Rigamonti.

“Vincere non è mai facile, sapere che possiamo giocarcela contro chiunque di certo aiuta l’autostima. La squadra però deve essere lasciata tranquilla. I ragazzi devono essere lasciati sereni e tranquilli, senza paura di sbagliare. Non so dove arriveremo, ma l’obiettivo è essere competitivi”.

“Il Pordenone ha fatto due pareggi importanti contro Pisa e Cremonese. Abbiamo già un’idea di chi ci troveremo di fronte. Non ci si deve focalizzare sulla classifica, sono un ottima squadra con giocatori pericolosi. Per vincere bisognerà fare la gara perfetta, dovremo dare il 120%. E’ una gara spartiacque per dare seguito a quanto fatto nelle ultime tre gare”.

“Formazione? Cambiare dietro adesso è difficile. Ma i giocatori si allenano bene e creandomi dei dubbi su chi schierare. Questo mi conforta pensando a quando servirà cambiare avrò le carte giuste in mano”.

“La partita di Benevento? L’episodio chiave è stato quando un gruppetto di una decina di nostri tifosi ci è venuto incontro incitandoci. L’abbiamo vinta lì. Spedo domani di vedere lo stesso entusiasmo”.

“Ndoj? Per me è fortissimo e voglio averlo presto a disposizione, anche se non si è sentita la sua mancanza. Léris non ha i 90′ nelle gambe: valuterò se farlo partire titolare o entrare a gara in corso”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy