BRESCIA, MERCATO: CELLINO PIU’ SOLO, IL PISA TORNA SU MOREO

146

IL DIRETTORE SPORTIVO DOVRA’ ASSENTARSI PER UN PO’, AL PRESIDENTE LA PATATA BOLLENTE

Ora più che mai il mercato del Brescia è nelle mani di Massimo Cellino. Questo perchè il direttore sportivo Giorgio Perinetti ha momentaneamente dovuto alzare bandiera bianca. Le cessioni: queste il nodo cruciale di Cellino.

Facce scure per Stefano Moreo e Andrea Papetti domenica dopo la sconfitta contro il Sudtirol. L’attaccante è tornato prepotentemente al centro dei pensieri del Pisa. I nerazzurri toscani non hanno trovato l’accordo con la Spal per Andrea La Mantia e nemmeno quello con il Modena per Nicholas Bonfanti. E così la famiglia Corrado si è nuovamente gettata sul centravanti del Brescia. Dopo aver rifiutato una prima offerta, ritenuta troppo bassa, Cellino ha fatto intendere di non voler scendere sotto ai 3 milioni per il cartellino. Cifra difficile da raggiungere per i toscani considerato che in estate ne erano stati offerti 2,8 ricevendo risposta negativa. La sensazione è di una trattativa pronta a riaccendersi a patto che Cellino abbassi le pretese e abbia già pronto l’attaccante di scorta da regalare al rientrante Clotet.

Brescia a dover fare i conti con le richieste arrivate per Andrea Papetti e Andrea Cistana. Il più giovane dei due centrali difensivi piace all’Udinese mentre il più esperto è seguito con particolare interesse da un paio di club di Serie A e da una squadra spagnola. Due spine nel fianco per Cellino: Papetti ha rinnovato da poco fino il contratto fino al 2025 ma domenica Aglietti gli ha preferito Mangraviti mentre Cistana, tramite il suo agente Davide Lippi, ha palesato la volontà di provare una nuova esperienza.

Mercato in fermento per Fran Karacic il cui atteggiamento a Bolzano non è piaciuto. L’agente del terzino australiano, in scadenza di contratto a giungo, ha in mano una proposta da una formazione israeliana. Sul tavolo di Cellino balla anche il rinnovo di Jakub Labojko mentre sembra ormai palese la bocciatura di Reuven Niemeijer il cui entourage è in cerca di una alternativa.

In entrata l’assenza di Perinetti complica le cose sul fronte giovani della Juventus: Nikola Sekulov, Emanuele Zuelli e Tommaso Barbieri sono oggi più lontani.

Fonte: Bresciaoggi

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy