BRESCIA, SENTI RAGUSA: “LAVORO PER DIVENTARE IMPORTANTE”

165

Antonino Ragusa era arrivato a Brescia come il gran colpo di fine mercato da parte del presidente Massimo Cellino. Ad oggi l’ex giocatore si Spezia, Verona e Sassuolo non è ancora riuscito ad imporsi. Usato da Luigi Delneri prima e Diego Lopez poi solamente per spezzoni di gara, l’attaccate esterno conta di diventare presto un punto di riferimento della suadra.

“Sicuramente le tre settimane out doute alla positività al Covid-19 mi hanno un po’ condizionato. A livello atletico mi sto rimettendo in forma adesso ed è giusto rientrare piano piano per trovare la condizione migliore. Voglio dare il mio contributo alla squadra e per questo sto lavorando duramente”.

“Il mio ruolo? Non ho problemi a fare il trequartista o la seconda punta, li ho fatti entrambi. Tutto sta nel modificare un po’ il proprio gioco, ma in passato non ho mai avuto difficoltà ad adattarmi”.

“I risultati non stanno venendo ma è presto per tirare le somme. Abbiamo davanti un mese impegnativo: il campionato è ancora lungo e c’è un intero girone di ritorno da giocare. Noi siamo consapevoli dei nostri mezzi, chi retrocede dalla Serie A tenta subito di risalire, ma non dobbiamo stare con i piedi per terra senza sottovalutare nessuno”

“Siamo una squadra forte, ma questa è una B molto difficile e imprevedibile, non dobbiamo mai abbassare la guardia, pensando solo a noi stessi. A parte qualche tampone di troppo, che comunque è giusto fare, nello spogliatoio siamo tranquilli, gli stadi senza pubblico non sono calcio ma ci siamo adattati. Speriamo solo passi tutto questo”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy