DAKAR 2023: TIZIANO INTERNO’ COSTRETTO AL RITIRO

248

IL CENTAURO BRESCIANO VITTIMA DI UNA CADUTA: “HO PRESO UN SASSO, UNA BEFFA DEL DESTINO”

La Dakar 2023 è entrata ufficialmente nel vivo. Il rally raid più famoso al mondo ha vissuto ieri la sua prima vera tappa di questa nuova edizione. Dopo il prologo nell’ultimo giorno del 2022, il nuovo anno si è aperto con i primi 603 km dei quali 368 di prova speciale. Purtroppo la prima giornata di gara si è trasformata in un incubo per Tiziano Internò. Il centauro bresciano è stato vittima di una caduta al km 26: beffardo il destino del pilota sebino sbalzato dalla sua motocicletta per colpa di un sasso.

“Mi sono distratto un attimo e ho preso questa pietra -Ha raccontato a Bresciaoggi Internò-. Nella caduta mi sono lussato una spalla, una botta alla caviglia e un forte trauma cranico”.

Il racconto di quegli istanti è spaventoso. “Mi sono svegliato dopo un’ora dalla caduta -ha proseguito Internò-. Sul posto c’era l’elicottero che non ho visto nemmeno arrivare”.

Lo spirito battagliero di Internò ha prevalso: “Dopo le prime cure mi sono rimesso in sella e ho guidato per 200 km fino alla neutralizzazione dove i medici mi hanno fermato e ho deciso di ritirarmi”.

Per il motociclista bresciano si tratta di un ritiro amaro, una beffa del destino.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy