FERRARI BELLA E VINCENTE: LA DOPPIETTA IN BAHRAIN FA SOGNARE

34

Rosso come la passione, come il tramonto del Barhain ad accompagnare la straordinaria doppietta della Ferrari. Il primo appuntamento del mondiale di Formula 1 regala agli appassionati il ritorno in pompa magna del cavallino rampante.

903 giorni dall’ultima volta, 45 gare d’attesa per rivedere la gloria tingersi di rosso. Nella notte medio orientale suona l’inno di Mameli sul podio. Uno accanto all’altro ci sono gli artefici della straordinaria cavalcata serale della Scuderia Ferrari.

Vince e domina Charles Leclerc, sorride al suo fianco Carlos Sainz. Primo e secondo, come non accadeva da tempo. Una gioia attesa due anni. Due stagioni difficili, delicate, trascorse a rincorrere gli avversari.

Trai i primi a complimentarsi della doppietta sui social è stato Marco Bonometti patron di OMR e marchio legato al Cavallino Rampante.

Ora le lepri sembrano essere le rosse capaci di vincere contro le potenti Red Bull e dare una sterzata al dominio Mercedes. A tal proposito nella notte del Bahrein si salva solo Hamilton terzo mentre il campione del mondo in carica Verstappen si è ritirato per un guasto alla sua monoposto.

Presto per dire se è una Ferrari mondiale. Di certo un inizio così fa ben sperare. Nell’anno della rivoluzione tecnica e regolamentare la squadra di Maranello sembra quella che più di altre ha interpretato al meglio i nuovi cavilli per costruire una macchina veloce e vincente.

Sognare non costa nulla, godere del primo successo in campionato delle rosse ancor meno. La parola torna subito alla pista con il prossimo e imminente appuntamento in Arabia Saudita.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy