IL BRESCIA SI BUTTA VIA: DA 0-3 A 3-3 CON IL CITTADELLA MA PROTESTA

215

Il Brescia in stile dottor Jekyll e Mr Hyde. Va al riposto sul 3-0 ma esce dal campo con un misero punto in tasca contro il Cittadella a lasciare l’amaro in bocca a Gastaldello e a Massimo Cellino che dopo il 45′ pregustava il ritorno alla vittoria dopo l’ennesimo cambio in panchina.

Dopo quattro risultati negativi la formazione biancazzurra muove la classifica ma per poco considerato che il Brescia è a solo un punto dalla zona playout! E prima della partita di punti di vantaggio sulla zona rossa erano 3….

Brescia a protestare con il direttore di gara, quello del 3-2 del Cittadella di Frare, considerato irregolare. Primo tempo arrembante della squadra guidata in panchina da Daniele Gastaldello in attesa di Pep Clotet (in tribuna accanto al patron Cellino).

Vantaggio firmato da Ayè su assist di Spalek. Il raddoppio arrivava con un ritrovato Donanrumma bravo a mettere la palla nel sette. Il tris lo serviva Ayè su errore di valutazione di Maniero su cross di Bisoli.

Nella ripresa il Brescia aveva il demerito di non chiudere la pratica. Sfortunata la squadra di casa con il palo di Donnarumma ma poco cinica nel non affondare il colpo del poker.

E così il Cittadella si rimetteva in carreggiata con un missile dell’ex Gargiulo. Il 3-2 di Frare era contestato dal Brescia per presunto fuorigioco. Nel finale il neo entrato Baldini metteva in rete il 3-3 finale per una delusione cocente pe ril Brescia! E martedì si va a Lecce….

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy