L’ATALANTA CON LE FATICHE D’EUROPA, BRESCIA PER IL RILANCIO

367

Quella di sabato è gara particolare, non una qualunque. Quello di sabato è un vero derby, una partita attesa dalla tifoseria e dalla città per tanto tempo. Le due squadre vi arrivano con umori diversi e contrastanti ma per entrambe la posta in palio è molto alta, soprattutto per la gloria…

QUI BRESCIA: Guardando la classifica viene da essere pessimisti. Ma non tutto è da buttare perché nemmeno le altre pretendenti alla salvezza stanno correndo. Reduce da due ko consecutivi Fabio Grosso è chiamata a dare un segnale della sua presenza. Messo da parte il caso Balotelli ci si deve concentrare solo sull’obiettivo della vittoria senza altri pensieri.

Grosso avrà a disposizione Mateju e Matri di rientro dalla squalifica. La sensazione è di scelte in linea con il primo tempo di Roma. Ballottaggio sulla sinistra tra Mateju e Martella, nel cuore della difesa tra Chancellor e Magnani. In attacco dubbio Balotelli con il numero 45 che dovrebbe partire dalla panchina. Dall’inizio la coppia Torregrossa e Donnarumma.

QUI ATALANTA: La squadra di Gasperini ha vinto in Champions League contro la Dinamo Zagabria. Muriel e Gomez hanno regalato alla formazione bergamasca una notte speciale. Per il derby Gasperini teme la stanchezza dei suoi viste le molte defezioni a cominciare dall’assenza di Zapata in attacco. In campionato l’Atalanta vuole ricominciare a fare punti dopo la sconfitta con annesse polemiche di Bergamo contro la Juve….

Ma sulla sua strada troverà una Leonessa ferita e desiderosa di trovare alla vittoria.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy