MOTOESTATE, CRISTINI: TEAM NUOVO PER DARE LA CACCIA AL TITOLO

57

Paolo Cristini si prepara al primo appuntamento stagionale del Trofeo Motoestate. Il centauro bresciano si appresta a vivere la sua 15° stagione nella manifestazione anche quest’anno promossa dalla bresciana Sprinthouse. Per la stagione prossima al via domenica con il primo round del 2021 sul tracciato di Varano de’Melegari, Paolo Cristini si presenterà ai nastri di partenza con una squadra nuova e di sua proprietà.

“Realizzo un sogno che cullavo da tempo -ha raccontato Cristini al Bresciaoggi-. Ho sempre voluto promuovere sul territorio questo sport del quale sono innamorato. Dopo tanti anni nei quali ho corso per altri team finalmente posso concentrare gli sforzi in un mio progetto in cui credo fortemente”.

Pianificazione divenuta realtà grazie alla fusione con l’Ntr Motoclub di Mauro Agosti nominato manager della neonata squadra.


Pronto a rimontare in sella del tuo scooter? Guarda questo casco jet Kappa Urban open face, dotato di visiera ad alta protezione realizzato in materiale policarbonato. Un casco leggero (peso 1050 gr), economico ed Omologato CE.

“In tanti anni corsi nel Motoesate sentivo la necessità di avere al mio fianco una persona che mi aiutasse nell’elettronica -spiega Paolo Cristini-. Per correre a certi livelli e puntare in alto è fondamentale. Così l’esperienza di Mauro, titolare di una squadra corse tra le principali di Brescia, mi aiuterà a puntare dritto all’obiettivo di conquistare il titolo nel MES”.

Un traguardo sfuggito nelle ultime due stagioni. “Due anni fa persi per pochi punti a causa di miei errori. Lo scorso anno sbagliai alcune scelte. Ma il passato è cancellato: ora spazio al presente e a nuove ambizioni”.

Con l’obiettivo di voler conquistare l’alloro nella categoria Open 1000 Superbike, la particolarità del progetto di Cristini sta nell’essere riuscito a portare la passione per le due ruote l’ambito famigliare. A dividere il box con il 3 volte vincitore del titolo Motodoserie e della Dunlop Cup del 2009 ci sarà infatti il figlio Matteo, 18 anni da poco compiuti, iscritto con la sua Kawasaki 400 al trofeo monomarca dedicato alla casa giapponese.

“Come me è un vero appassionato delle corse -approfondisce Cristini-. Già lo scorso anno abbiamo intrapreso il percorso in pista con le prime gare. Devo dire che va davvero molto forte! Vivere insieme questa esperienza sarà emozionante: cercherò di aiutarlo nella sua crescita personale e di pilota”.

Nel team il terzo pilota sarà Gabriele Perri pronto a battagliare come Paolo Cristini nella 1000 Open.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy