SACERDOTE BRESCIANO CONTRO LA JUVE: “DISONESTÀ È BIANCONERA”

1.359

“La Juventus ha detto che non vuole lo scudetto che non è stato vinto sul campo e che non vuole fare come l’Inter. Noi diciamo al presidente della Juve, che siamo lieti che non voglia prendere una cosa non sua, ma cerchi di esser bravo anche a riconoscere che anni fa ha dato indietro quello che non era suo”.

Sono parole e pensieri di Padre Mario Toffari, sacerdote bresciano. In un video pubblicato sui social e diventato virale a Brescia, l’uomo di chiesta ha attaccato frontalmente la Juventus e il suo presidente Andrea Agnelli.

L’attacco è diretto citando il settimo comandamento: Non rubare è fatto di due realtà: non prendere una cosa che non è nostra e, se l’abbiamo presa, dobbiamo restituirla all’altro

Infine Padre Mario Toffari chiude all’arrembaggio: “L’onestà, la verità e le virtù cristiane o sono bianche o sono nere e allora sono disonestà e non verità. L’onestà non può essere bianconera, e’ una cosa fuori dalla definizione. L’importante è il settimo comandamento, non rubare e se lo abbiamo fatto restituiamo agli altri”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy