SERIE B: PENULTIMA GIORNATA AL CARDIOPALMA, L’ANALISI

50

La 37° e penultima giornata del campionato di Serie B si preannuncia caldissima. Come lo sono state le precedenti anche quella di oggi potrebbe essere una giornata ricca di colpi di scena e sorprese. Per il Brescia esiste solo un obiettivo: la vittoria sul campo del Cittadella. La speranza si aggrapperà di conseguenza all’arrivo dei tre punti sul difficile terreno del Tombolato. Un nuovo passo falso, pareggio o peggio ancora sconfitta, sarebbe la pietra tombale sulle residue speranze di conquistare la promozione diretta per la squadra di Eugenio Corini.

Analizzando la 37° giornata spicca lo scontro diretto tra Monza e Benevento. I brianzoli sono a quota 64 punti, i campani a 63. Per il Brescia, premessa una vittoria a Cittadella, un pareggio sarebbe risultato migliore permettendo di scavalcare entrambe in un solo colpo.

Più agevole sembra il compito per le altre pretenendi. Il Lecce capolista è di scena a Vicenza contro una compagine che ha estremo bisogno di punti sperando di salvarsi. Una vittoria dei salentini, attualmente a 68 punti, decreterebbe la matematica promozione in Serie A. 71 punti irraggiungibili per le pretendenti.

La Cremonese seconda ospita in casa l’Ascoli. A quota 66 la squadra di Pecchia con una vittoria ipotecherebbe la Serie A ma non potrebbe ancora festeggiarla in caso di vittoria di almeno due delle quattro pretendenti. I marchiagiani dal canto loro sono 7° in classifica, in piena zona playoff ma vogliono chiudere al meglio la stagione evitando brutte sorprese e sorpassi di Frosinone e soprattutto Perugia, umbri noni e fuori dai playoff a quota 55 punti.

Infine il Pisa degli ex Torregrossa e Benali ospiterà all’Arena Garibaldi il Cosenza. I clabresi sono in zona playout ma reduci da una serie di importanti prestazioni. A quota 31 punti sognano il sorpasso all’Alessandria a 33 e l’avvicinamento ai 36 della Spal, la prima delle squadre ora salve.

Una giornata da cardiopalma da vivere tutta d’un fiato nella speranza che il Brescia possa arrivare all’ultima partita, quella con la Reggina venerdì sera con la possibilità di giocarsi ancora le chance di promozione diretta.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy