SETTORE GIOVANILE: VIA BOTTURI, MELONI GIÀ OPERATIVO

248

Vi avevamo scritto del vento di cambiamento che soffiava sul settore giovanile del Brescia. Un vento proveniente da Malta nella figura di Omero Meloni. Il dirigente bresciano è stato scelto direttamente da Paolo Migliorati, responsabile dell’attività di base del Brescia Calcio, promosso con più poteri rispetto a prima.

Una scelta avallata dal direttore sportivo Francesco Marroccu che ben conosce Migliorati avendolo già conosciuto ai tempi in cui i due lavoravano per la Feralpisalò. Migliorati e Meloni, accompagnati da Marroccu, già ieri hanno fatto la loro prima apparizione pubblica al centro sportivo di Torbole Casaglia presentandosi agli allenatori e alle rose delle giovanili.

Si è trattato di un primo passo informale, in settimana è probabile che la scelta di affidare il movimento giovanile biancazzurro alla coppia Meloni-Migliorati venga ufficializzata dal club di via Solferino.

A pagarne le spese è stato Christian Botturi. L’uomo scelto da Massimo Cellino quattro anni fa per rifondare un settore giovanile dai burrascosi trascorsi. Precisione doverosa: Botturi non si è dimesso ma gli è stato comunicato che il suo rapporto di lavoro con il club da giovedì scorso è cessato. Esonero, di fatto si deve parlare di questo, confermato dall’arrivo di una mail al diretto interessato (come Inzaghi).

Il lavoro di Botturi è partito dal basso ridando credibilità e valore alle giovanili biancazzurre. Tra gli aspetti principali c’è stato il recupero della territorialità e dell’identità grazie alle affiliate. Non da meno il lancio di giovani in Prima Squadra: tra questi Papetti, Verzeni, Ghezzi, Capoferri e ultimo Andreoli ai quali si aggiungono Castellini, Prandini, Mor, giocatori presenti in pianta stabile negli allenamenti con la Prima Squadra.

Botturi ha il contratto in scadenza e il sentore era che non venisse rinnovato era palese. La scelta di cambiare aria ci può tranquillamente stare. Resta poco chiara la tempistica con una stagione ancora da concludere nella quale dalla Primavera a tutte le squadre professionistiche sono nei playoff. La squadra di Aragolaza, fiore all’occhiello del movimento giovanile bresciano, è seconda ad un punto dal Parma capolista.

La speranza è che la coppia Migliorati-Meloni possa proseguire nel cammino tracciato da Botturi, eguagliando e migliorando la crescita di un settore giovanile da sempre punto di riferimento del calcio italiano e oggi più che mai che piangiamo per la mancata qualificazione al mondiale ha bisogno di impegno, dedizione e progettualità.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy