TROFEO MOTOESTATE: A VARANO GIRANDOLA D’EMOZIONI PER LA FAMIGLIA CRISTINI

123

PAOLO SFIORA IL PODIO MA È BEFFATO DALLA PROPRIA MOTO, MATTEO CADE DUE VOLTE MA CENTRA UN SECONDO POSTO

Emozioni, gioie, dolori, preoccupazione e rabbia. Quello di Varano De’ Melegari per la famiglia Cristini è stato un fine settimana ricco di sensazioni e sentimenti contrastanti. Il weekend andato in archivio prima della pausa estiva del Trofeo Motoestate ha regalato sensazioni forti per Paolo e Matteo. I due alfieri del team NTR Racing sono stati tra i protagonisti indiscussi del fine settimana parmense regalando vibrazioni trepidanti tra i propri sostenitori.

Nella classe 1000 Open si è tornati ad ammirare la classe di Paolo Cristini. Sistemato l’assetto della Yamaha secondo le esigenze e peculiarità di guida del più grande della famiglia Cristini, il centauro bresciano è andato fortissimo. Benissimo in prova e in qualifica dove Paolo ha raggiunto la terza posizione, altrettanto in gara nella quale, tuttavia, il solito atavico problema elettrico lo ha rallentato sul più bello: nel finale, quando tutti pregustavano il primo podio stagionale, la moto ha accusato un problema già riscontrato a Magione. E così alla bandiera a scacchi invece di gioire per un podio è uscito un settimo posto a non rendere merito al grande weekend di Paolo.

“Un vero peccato terminare un weekend senza il dolce gusto del podio -ha ammesso Paolo Cristini-. Lo avremmo meritato tutti: io, il team e tutti gli sponsor che credono in questo progetto. Purtroppo quando tutto sembrava volgere al meglio la moto ha perso potenza e negli ultimi due giri sono stati passato da dversi avversari. Si è trattato dello stesso problema di Magione! A fine gara non ho voluto nemmeno conoscere il piazzamento tanto ero arrabbiato! Spiace perchè abbiamo dimostrato di essere veloci e di stare al passo con i primi ma soprattutto di essere tornati. Dopo il podio sfumato a Magione si aggiunge quello di Varano, incredibile. Guardando il bicchiere mezzo pieno devo dire che siamo andati davvero forte. Mi sono sentito a mio agio nella guida e i tempi sono la conferma. Questo mi spinge ad essere ancora più fiducioso verso il prossimo round dopo le vacanze per finire bene la stagione puntando a raggungere l’obiettivo dei primi tre posti in gara”.

Altalena d’emozioni anche per Matteo Cristini protagonista di un podio ma anche due cadute in un weekend nella 600 Race Attack. La prima, bruttisima, si è verificata domenica mattina in regime di pista bagnata durante la seconda tornata di qualifiche. Un pauroso high side ha scaraventato violentemente a terra Matteo causando al giovane centauro un trauma cranico. Terribili i segni sul casco, letteralmente da buttare! Nonostante lo spavento e le botte, con il parere favorevole dei medici, Matteo Cristini è salito in sella conquistando il secondo posto in gara-1 uscendo in gara-2 quando era nelle primissime posizioni per colpa di un avventato avversario squalificato poi dalla direzione gara. Da segnalare la pole position centrata nelle qualifiche del sabato.

“Quello di Varano è stato un weekend particolare -ha ammesso Matteo-. Benissimo al sabato, sulle montagne russe la domenica. Nelle qualifiche di sabato ho trovato la giusta fiducia per spingere ottenendo la pole position e andando costantemente in miglioramento con i tempi. Purtroppo, al contrario, la domenica non sono stato altrettanto fortunato essendo stato vittima di due cadute, una delle quali abbastanza pesante. Su pista bagnata, sulla quale non avevo mai girato, ho avuto un high side: la moto mi ha disarcionato e ho picchiato forte a terra rompendo casco e moto. Nonostante la nausea e le botte ho voluto correre in gara-1 ottenendo un secondo posto dopo una bella battaglia in pista. In gara-2 ero partito bene, davanti a tutti, ma dopo pochi giri un avversario mi ha tagliato la strada scaraventandomi a terra. Un peccato perchè avevamo il passo per ottenere un grande risultato. Ma sarà sicuramente per la prossima”.

Il Trofeo Motoestate va in vacanza. Il calendario delle corse riprenderà il weekend del 24 e 25 settembre con l’ultimo appuntamento stagionale sul circuito di Cremona.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy