1000 MIGLIA 2024: VESCO-SALVINELLI CALANO IL POKER

73

LA COPPIA BRESCIANA DOMINA NELLA GARA DI CASA: “VINCERE E’ SEMPRE EMOZIONANTE”

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli si sono aggiudicati la 1000 Miglia 2024. L’equipaggio bresciano ha dominato la scena concludendo in testa la gara dall’inizio alla fine. Da Brescia lungo i 2200 km del percorso non c’è stato nulla da fare per la concorrenza. Per Andrea Vesco si tratta del settimo sigillo in carriera nella corsa della Freccia Rossa mettendo sempre più nel mirino Giuliano Canè, recordman con dicei vittorie. Quella con Fabio Salvinelli alle note è la quarta affermazione consecutiva per una coppia quasi imbattibile.

L’equipaggio bresciano, in gara con il numero 48 a bordo dell’Alfa Romeo 6C 1750 SS Spider Zagato del 1929, ha dominato la scena dall’inizio alla fine. Vesco-Salvinelli sempre primi al termine di ogni tappa, sempre davanti a tutti a dettare legge. Al termine delle 83 prove cronometrate ed alle 2 di media imposta, il divario nei confronti di un ottimo Gianmario Fontanella, secondo classificato, è risultato essere di 1517 punti. Come nel 2023 il regolarista di Piacenza, egregiamente navigato da Anna Maria Covelli sulla loro Lancia Lambda Casaro del 1927, si è classificato alle spalle della coppia Vesco-Guerini ma precedendo al traguardo il duo bergamasco composto da Alberto Aliverti e Stefano Valente sull’Alfa Romeo 6C 1750 Spider Zagato del 1929.

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli al passaggio di Sirmione nella 1000 Miglia 2024 – Ph credit by Androkronos

“Siamo felicissimi del nuovo successo alla 1000 Miglia -ha commentato Andrea Vesco-. Siamo partiti fortissimo per mettere fieno in cascina nella prima tappa cercando di creare una sorta di cuscinetto tra noi e gli avversari. Questo ci ha permesso di giostrare le forze nei giorni successivi per una corsa lunga e molto stancante. Vedere i miei figli all’arrivo è stato emozionante. Dedico la vittoria a loro e alla mia famiglia. Vincere è sempre bellissimo”.

“Ho il tatuaggio della 1000 Miglia sull’avambraccio ma non lo ritoccherò -scherza Fabio Salvinelli-. Abbiamo fatto una grande gara. Merito ad Andrea e alla macchina, davvero perfetta. Siamo stati sempre in testa senza troppa ansia di essere raggiunti. Abbiamo saputo mantenere i nervi saldi e portare a casa questo straordinario risultato”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy