IL BRESCIA SPROFONDA A PISA: ALTRO PESANTE KO, CRISI VERA

116

IL PISA CHIUDE LA PRATICA GIA’ NEL PRIMO TEMPO: SEGNANO TORREGROSSA E GLIOZZI CHE SI REGALA IL BIS NELLA RIPRESA

Un altra prestazione deludente, un altro ko. Il Brescia esce sconfitto dal confronto con il Pisa. I toscani nerazzurri dominano la scena, specialmente nel primo tempo, meritandosi i tre punti. Crisi nera per le rondinelle al terzo ko consecutivo. Ora Cellino che farà con Clotet?

Nell’undici di partenza Clotet schierava contemporaneamente Labojko, Van De Looi e Viviani difeso nel pre-partita. In difesa spazio a Huard per Mangraviti sulla mancina. Pronti-via ed il Brescia era già sotto: Van De Looi colpiva la palla con la mano aperta in piena area di rigore. Nulla da eccepire per l’arbitro nonostante il VAR. Dal dischetto l’ex Torregrossa era implacabile, palla da una parte e portiere dall’altra. Come spesso è successo nelle ultime gare la risposta del Brescia era effimera e pressochè sterile. E così al 20′ la squadra di D’Angelo raddoppiava. Azione e cross dalla mancina per la testa di Gliozzi. L’attaccante sfuggiva alla marcatura di Cistana (altro grave errore dopo quello che aveva aperto il contropiede che ha portato al rigore) e colpo di testa vincente a due passi da Lezzerini. Al 26′ Clotet richiamava Cistana in panchina: al suo posto Papetti. Poco dopo, senza Cistana, Gliozzi graziava le rondinelle mandando fuori da pochi passi. Nei prim 45′ due tiri a rete il Brescia riuscia anche a farli: due bombe di Viviani e Labojko ma la mira era di poco sbagliata. Si andava così al riposo sul 2-0 per il Pisa.

Nella ripresa nonostante i cambi di Clotet con Olzer e Bianchi in campo per Galazzi e Ayè. Ma al 63′ il Brescia rimaneva in dieci uomini: espulso Adorni per doppia ammonizione. Un altro errore madornale di gestione delle idee per un giocatore esperto a fare un fallo netto nella metà campo avversaria. E nel finale Gliozzi rendeva ancora più amara la sconfitta con il secondo gol personale, il terzo del match. Festa Pisa al triplice fischio, crisi vera per il Brescia.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy