ACTIVE TEAM LA LEONESSA: GIRO D’ITALIA HANDBIKE DA FAVOLA

13

Soddisfazioni senza limiti. È il 2021 nell’handbike dell’Active Team La Leonessa, che dopo aver festeggiato prima due titoli tricolori, e poi la vittoria mondiale di Simona Canipari, ha chiuso in trionfo anche il Giro d’Italia, inanellando un successo dopo l’altro. I verdetti della quarta e ultima tappa, svolta in una cornice da Patrimonio Unesco come quella di Assisi, sono da brividi: tre successi di tappa, ma soprattutto quattro maglie rosa (la vittoria della classifica finale nelle rispettive categorie di gara) con Christian Giagnoni, Mirko Testa, Omar Rizzato e Angela De Gregorio, protagonisti a più riprese nel corso della stagione. E non è tutto, perché in virtù dei loro risultati e di quelli altrettanto fondamentali di una quindicina di compagni di squadra, Active Sport ha conquistato la maglia rossa di “Fast Team”, destinata alla squadra capace di raccogliere più punti negli appuntamenti del Giro: a Reggio Emilia, Pioltello, Roccaraso e Assisi. In terra perugina i grandi protagonisti sono stati Christian Giagnoni e Mirko Testa, entrambi capaci di chiudere con 3 vittorie in 4 tappe. Il primo, pratese classe 1975, ha dominato la categoria MH4 ma soprattutto ha conquistato per l’ennesima volta la classifica generale assoluta del Giro, rivelandosi il più veloce di tutti i partecipanti nella somma dei tempi delle quattro tappe. Testa, invece, festeggia il suo primo successo finale al Giro: un risultato impressionante se si pensa che ha iniziato con l’handbike solo due anni fa, a seguito di un incidente in motocross. 8 mesi dopo aver lasciato la Casa di Cura Domus Salutis di Brescia, il bergamasco classe 1997 ha centrato il suo primo podio nell’ultima tappa dell’edizione 2019, e due anni più tardi (nel 2020 il Giro d’Italia non si è corso) ha vissuto un’edizione da star nella categoria MH3, confermando un potenziale enorme in ottica futura.

Tre successi in quattro tappe anche per il veneto Omar Rizzato (MH2), mentre ad Angela De Gregorio (WH2) è bastata la vittoria della prima tappa, accompagnata da tre secondi posti. Ha chiuso con 3 successi su 4 anche la campionessa del mondo Simona Canipari, la quale aveva però rinunciato alla tappa inaugurale perché convocata per il Mondiale, e quindi non ha più potuto arrivare alla maglia rosa. “Sono orgoglioso di ciò che hanno saputo fare i ragazzi – ha detto capitan Sergio Balduchelli – e vederli felici alla premiazione è stato commovente. La maglia rossa di Fast Team è il premio all’impegno di tutti, e sono sempre più onorato del ruolo di capitano di questa squadra, così come di aver condiviso col presidente Marco Colombo l’obiettivo di creare un team capace di ottenere grandi risultati sportivi, ma formato in primis da persone che si vogliono bene e si sostengono a vicenda. Se siamo diventati una grande squadra – chiude – il merito è di ognuno di loro”. E anche suo, e della sua instancabile passione. “Il nostro team – dice Marco Colombo, presidente di Active Sport – non smette di stupirci e raccogliere vittorie. Da parte mia vanno i complimenti a tutti gli atleti, e un ringraziamento particolare ai nostri sponsor. Vedere delle persone che si trovano sulla sedia a rotelle da poco tempo competere con grande spirito agonistico, e utilizzare lo sport come mezzo per tornare a una vita attiva, è esattamente l’obiettivo che sognavamo quando abbiamo fondato Active Sport. Dà un senso a tutto il lavoro dell’associazione”. Un applauso al team anche dal dott. Michele Scarazzato, responsabile dell’Unità Operativa di Riabilitazione Neurologica presso la Domus Salutis di Brescia. “Ho affiancato molti di questi ragazzi nel percorso di recupero – ha detto –, e come medico non posso non evidenziarne la capacità di superare in tempi brevissimi i traumi fisici che li hanno colpiti, per riaffermare il loro ruolo sociale. Vederli impegnati in reparto a sostenere chi oggi affronta i traumi dai quali loro stessi sono passati, e anche capaci di ottenere risultati sportivi di rilievo, è motivo d’orgoglio per tutto il sistema sanitario e per l’intera società”.

Giro d’Italia handbike 2021 – Classifica finale
I posizionamenti degli atleti dell’Active Team La Leonessa
Cat. WH1 – 2° Simona Canipari
Cat. WH2 – 1° Angela De Gregorio
Cat. WH3 – 3° Jenny Cottali
Cat. WH0 – 1° Isabella Negretti
Cat. MH1 – 2° Giuseppe Uberti, 7° Giannino Piazza
Cat. MH2 – 1° Omar Rizzato, 4° Oscar Signorini
Cat. MH3 – 1° Mirko Testa, 9° Bernardo Pasinetti
Cat. MH4 – 1° Christian Giagnoni, 2° Alessio Scutteri, 5° Claudio Zana, 8° Mauro Pizzi, 11° Mattia Guerini
Cat. MH5 – 2° Mirko De Cortes, 4° Claudio Pietroboni
Maglia bianca miglior giovane – 2° Mattia Guerini
Maglia rossa Fast Team – 1° Active Team La Leonessa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy