AN BRESCIA, VITTORIA IN GARA 2 E ORA FINALE CONTRO LA PRO RECCO

69

L’AN Brescia batte 13-6 la Telimar Palermo e centra così la finale contro la Pro Recco. 

Nel primo quarto l’AN Brescia cerca di alzare subito il ritmo trovando il gol dopo 30 secondi con Aggelos Vlachopoulos. La squadra di casa aggredisce bene Palermo e nella prima parte di gara i leoni trovano il gol con facilità grazie ad un buon giro palla. Nonostante la fisicità degli ospiti Presciutti e compagni raddoppiano ancora con Vlachopoulos trovando poi le reti di Renzuto, Gitto e Jokovic. Nel Palermo invece le uniche reti sono quelle di Marziali e Lo Cascio.

È ancora l’AN Brescia ad aprire le danze nel secondo parziale con Dimitri Nikolaidis in superiorità numerica, ma diversamente dal primo tempo il Palermo si chiude meglio in difesa concedendo all’AN Brescia solamente un’altra rete con Vlachopoulos sempre in uomo in più. La Telimar dal canto suo prova ad impensierire Del Lungo e compagni e in due circostanze riesce a trovar il gol pareggiando il parziale.

Nel terzo periodo le due squadre non segnano per 6 minuti abbondanti prima che Di Somma rompa il digiuno a 2.27 dalla fine. Marziali prova a rispondere qualche secondo più tardi, ma Renzuto chiude il discorso con il gol del 9-5. Nell’ultima parte di gara l’AN Brescia amministra il vantaggio senza rischiare sugli attacchi della Telimar. Cannella firma subito la sua prima rete del match e Vlachopoulos lo segue con il rigore a 5 minuti dalla fine. Anche capitan Presciutti si iscrive al tabellino con il gol del temporaneo 12-6. Nel finale Lazic chiude i conti con il 13-6 definitivo.

Così Sandro Bovo a fine match: “Abbiamo preso ancora due gol evitabili, ma davanti abbiamo prodotto tanto in attacco anche se potevamo fare di più. L’importante è aver raggiunto la finale, giocare da loro sarà difficile perché hanno la squadra più forte che vince in Italia da 15 ma andiamo a giocarci le nostre chances”.

Questo il commento di Maro Jokovic: “Queste due partite sono state un’ottima preparazione alla finale. I due risultati dimostrano che abbiamo fatto due buone partite e ora ci prepariamo alla finale. Non sarà facile, li abbiamo affrontati in Coppa e bisognerà tenere la mente lucida. Ci sono ancora alcuni giorni per prepararci, ma dobbiamo credere in noi stessi”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy