ARGENTINA CAMPIONE DEL MONDO: LA MANO DI GIORGIO PERINETTI

183

IL DIRETTORE SPORTIVO DEL BRESCIA PORTO’ IN ITALIA DYBALA E ROMERO FAUTORI DEL SUCCESSO SUDAMERICANO

La mano sapiente di Giorgio Perinetti sul mondiale dell’Argentina in Qatar. Il direttore sportivo romano, attuale dirigente del Brescia, ha avuto il merito di portare in Italia due dei grandi protagonisti della scalata mondiale della squadra allenata dall’ex laziale Scaloni. Si tratta di Paulo Dybala e Cristian Romero. In entrambi i casi fu l’esperto direttore a scovarli e portarli a giocare in Italia.

DYBALA: Per il fuoriclasse della Roma ed ex idolo del popolo juventino Perinetti ebbe un ruolo chiave nel suo approdo al Palermo dell’allora patron Zamparini. In una recente intervista Perinetti raccontò le difficoltà del trasferimento dell’argentino in rosanero. Il dirigente ha ricordato che Zamparini rimase impressionato dal talento del giocatore, nonostante fosse giovanissimo fu pagato 12 milioni al Cordoba, ed una commissione di 1 milione per il procuratore. Un trasferimento controverso rimasto al centro di polemiche per settimane fino al giorno dell’alluncio ufficiale dei siciliani avvenuto il primo giorni di settembre. Il debutto in Serie A il 2 settembre nella sconfitta del Palermo contro la Lazio. In rosanero Dybala giocò 89 partite segnando 21 gol. Il passaggio alla Juventus dove colleziona 210 partite prima di scegliere la Roma nella scorsa stagione come piazza del rilancio alla corte di Mourinho.

ROMERO: Cresciuto nel settore giovanile del Belgrano in Argentina è lì che Perinetti lo scopre e loporta in Liguria mettendolo a disposizione del tecnico Ivan Juric. Per averlo il Grifone pagò una cifra di 4 milioni di euro. L’attuale tecnico, allora rimoniere del grifone, lo fece esordire in Serie A il 20 ottobre contro la Juventus. In rossoblù Romero giocò due stagioni collezionando 57 partite segnando 3 reti. Il passaggio all’Atalanta nella stagione successiva per poi finire in Inghilterra al Tottenham sua attuale squadra d’appartenenza.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy