BRESCIA 1911: CONTESTAZIONE A TORBOLE CASAGLIA

447

Il giorno dopo la sconfitta contro il Parma e a quattro dalla retrocessione matematica arrivata con la sconfitta di Lecce il gruppo Brescia 1911 ha manifestato tutto il proprio disagio e la propria rabbia per il ritorno in Serie B. Questa mattina nel giorno della ripresa degli allenamenti un gruppo dell’ex Curva Nord ha manifestato in modo pacifico ma ad alta voce all’esterno del centro di allenamento del Brescia Calcio.

Cori, fumogeni e sopratutto un unico indiziato per la retrocessione: il presidente Massimo Cellino. Eloquente uno striscione (qui in foto) esposto all’ingresso del cancello del centro sportivo: “Cellino, siamo ancora in lutto altrimenti ti diremmo di tutto”.

Doppia interpretazione: lutto cittadino con i Brescia 1911 ancora scossi per le morti da coronavirus e tra i fautori della schiera di tifosi contro la ripresa del campionato e lutto sportivo per la retrocessione in Serie B dopo solo un anno di Serie A.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy