BRESCIA, CELLINO: “ESONERO FORZATO”

199

IL PRESIDENTE: “COSTRETTO DA ALCUNI FATTI E ATTEGGIAMENTI”

Dalle colonne del Giornale di Brescia Massimo Cellino ha spiegato i motivi dell’esonero di Pep Clotet

“Definisco questo esonero forzato -ha dichiarato il numero uno di via Solferino-. Sono stati I fatti e certi atteggiamenti a costringermi a questa decisione. Non ci pensavo a mandare via Clotet ma sono stato costretto. Voler mandare la squadra a lavorare al San Filippo era una punizione. Mi aspettavo che Clotet chiamasse arrabbiato ed invece non lo ha fatto….come se si volesse fare esonerare. Non ho più potuto aspettare. Giocatori? Ho fiducia nella squadra. Aglietti? È quello che mi ha trasmesso più entusiasmo e voglia di fare”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy