BRESCIA, CELLINO RILANCIA: “NON VENDO LA SOCIETA”

250

IL PATRON AL GBD: “NESSUNO SI E’ FATTO AVANTI”. ASTICELLA ALZATA: “VOGLIO VINCERE IL PIU’ POSSIBILE”

“Il Brescia non è più in vendita”. Sono parole e pensieri di Massimo Cellino quelli relativi al futuro del club espressi in una intervista al quotidiano locale Giornale di Brescia. Il presidente delle rondinelle ha specificato che “Nessuno si è fatto vivo concretamente” sottolineando come la volontà di mettere in vendita la società non sia stata esattamente sua ma di chi si è trovato a gestirlo in un momento delicato come il commissariamento: “Quando sono stato commissariato, ho appreso solo dai giornali che la società era in vendita, aprendo così le porte a dei faccendieri”.

Il numero uno biancazzurro non cede e non vuole farlo: “Il Brescia non ha prezzo perché nessuno me lo ha mai chiesto” rilanciando le ambizioni sue e della squadra guidata da Daniele Gastaldello: “Conosco solo una cura per trovare una tregua con la tifoseria: vincere, vincere il più possibile” alzando notevolmente l’asticella delle aspettative per la stagione attuale dove inizialmente l’obiettivo era la permanenza in categoria.

Ma la spaccatura con la tifoseria (che lo contesta dopo la retrocessione in Serie C sul campo dello scorso anno) resta: “Mi aspettavo una pacca sulla spalla nel momento più difficile ed ha invece ricevuto uno schiaffo”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy