BRESCIA CONQUISTA UN PUNTO A MONDOVÌ

38

La Gruppo Consoli Centrale del Latte McDonald’s non riesce a dare lo strappo finale nel secondo set e probabilmente compromette lì un match molto equilibrato contro un’avversaria che vuole a tutti i costi la sua prima vittoria. Arriva un punto che comunque smuove la classifica. Ora serve pensare al prossimo durissimo match contro Cuneo

Occasione mancata per Brescia che recupera e vince il primo set e potrebbe schiantare l’avversario nel secondo parziale dando tutt’altra inerzia ad un match che invece gira in favore di Mondovì, fornendole carburante e convinzione sufficienti per assicurarsi due dei tre punti in palio al PalaManera.
Nessuna recriminazione per coach Zambonardi: “Ci siamo forse innervositi per qualche errore e giro a vuoto nel secondo parziale, ma usciamo da un campo difficile con un punto. Noi non abbiamo azzannato l’avversario stasera, ma di fronte avevamo una prima linea Paoletti -Festi –Borgogno che ci ha combattuto fino alla fine. Non mi sento di rimproverare nulla ai miei, che hanno lottato sino all’ultimo. Ora pensiamo a gestire al meglio le energie in vista del prossimo match contro Cuneo”.
La gara
Lo starting six di coach Barbiero vede Milano incrociato a Paoletti, Borgogno e Cominetti in posto quattro, Festi e Marra al centro, con Pochini libero. Brescia risponde con Tiberti in regia  incrociato a Bisi, Cisolla e Galliani in banda, Candeli ed Orlando Boscardini al centro con Franzoni libero.
Cominetti firma due ace e le squadre restano incollate fino al primo break di casa, favorito da un errore bresciano (13-11), poi Cisolla mette la diagonale del 14-15 approfittando del buon turno al servizio di Galliani. L’azione del 17 pari segna il recupero della Synergy ed è la più intensa del set, con muri e coperture spettacolari da entrambe le parti. Franzoni difende l’impossibile e permette a Ciso di andare di nuovo sopra (19-20), ma Paoletti con un recupero in tuffo agevola il 23-22 di Cominetti; Bisi aggiusta e Orlando con un doppio block mette in cassaforte il set (23-25).

Il 9 pari rocambolesco di Candeli è sciupato dall’errore dai nove metri di Brescia; Paoletti e Borgogno piazzano due palloni che scappano dalle mani della difesa e la Synergy stacca 13-10, ma Cisolla (ace) e Galliani tengono lì i Tucani che impattano con il muro di Orlando  a 14. Gallo premia la gran copertura di Tiberti per il 16-17; il muro di Cisolla su Cominetti e la botta di Bisi sembrano dare il colpo finale a Mondovì (17-19), ma non è così. La Consoli Centrale McDonald’s non dà la zampata finale e i padroni di casa tornano sopra grazie ad un paio di incertezze in ricezione degli ospiti, trovando nuova linfa che li lancia verso un finale in crescendo. Paoletti mura Cisolla per il 22-19, poi arriva l’ace di Festi che tiene il servizio e porta i set in parità con l’accelerata finale che non dà più scampo ai Tucani, incapaci di fermare il pesante parziale di otto punti a zero (25-19).

Cisolla ce la mette tutta  – 21 punti per lui a fin e gara – e ripara alle imprecisioni in ricezione dei bianco blu (4-5); la pipe di Gallo vale il pareggio a 10 e innesca un turno al servizio che permette il break ospite siglato dal suo ace e da due punti del suo compagno di reparto (11-14). I due ace di Bisi portano gli ospiti sul 15-18, e Galliani allunga oltre, approfittando di una palla vagante per il 16-21. E’ lunga l’azione che concede il 19-22 a Borgogno, ma nel finale sono Galliani, -in prima linea e dai nove metri –  e Orlando  – a muro –  a  regalare il nuovo vantaggio ai Tucani (19-25).

Primo strappo con grandi difese della squadra di casa (3-0), cui risponde Brescia con un Galliani infermabile – 25 punti personali – che pareggia a 4. Il muro di Cisolla che decreta il 6-7 è seguito da una delle sue palle-spettacolo che aggiustano la ricezione non precisa e tengono Brescia incollata (8-9). Bisi è meno efficace mentre Cominetti cresce e mette a terra il 12-9 e il 15-11. Brescia cede in ricezione e non concretizza il cambio palla: arrivano qualche errore in battuta e un paio di imprecisioni in attacco e si crea il gap che spiana la strada al tie break (19-13). Zambonardi fa rifiatare Bisi inserendo Tasholli che passa con il mani out e l’ace di Cominetti porta tutti al quinto (25-17).

Muro di Orlando su Borgongo per il break bianco blu (0-2); Cisolla pennella il 3-4, poi Mondovì accelera sfruttando un’invasione e una brutta ricezione di Brescia (6-4); Paoletti aggiusta una palla impossibile e porta i suoi sul 8-5; Gallo ferma Festi e rincorre 9-7, ma il centrale ex Tucano – 18 punti per lui a fine gara-  gli restituisce il favore e lancia i suoi 11-8. Il video check rileva un tocco a muro sull’attacco di Cominetti che sentenzia il 12-8 e avvicina il finale in favore della Synergy che porta a casa la sua prima vittoria, fermando il punteggio sul 15-11.

Il tabellino
SYNERGY  MONDOVI’ – GRUPPO CONSOLI CENTRALE McDONALD’S  3-2
(23-25; 25-19; 19-25; 25-17; 15-11)

BRESCIA: Orlando 9, Tasholli 1, Tiberti 2, Crosatti (L), Cogliati,  Bergoli, Bisi 15, Franzoni (L), Galliani 25, Candeli 9, Cisolla 21, Tonoli ne, Ghirardi ne. All. Zambonardi.
MONDOVI’: Milano 1, Cominetti 17, Festi 18, Paoletti 22, Borgogno 19, Marra 8, Pochini (L), Putini, Ferrini, Bussolari, Camperi, Fenoglio (L), Bosio. All. Barbiero.
Note: Ace Brescia 6  Mondovì  8.
Battute sbagliate Brescia 11, Mondovì  11
Muri  Brescia 12, Mondovì  9
Attacco Brescia 48%,  Mondovì  52%
Ricezione Brescia 59% (22% perfetta),  Mondovì  59% (13% perfetta)
Durata: 24’ 23’ 22’, 24’, 17’. Totale: 1h50′.
Arbitri: Marco Pasin e Alessandro Rossi. Addetto al video check: Antonio Marigliano

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy