BRESCIA: CRONACA DI UN SABATO SURREALE

444

Doveva essere l’allenamento della vigilia, quello per definire le ultime scelte di formazione, per preparare gli ultimi dettagli ma alla fine si è rivelato un allenamento buttato al vento. Colpa della Lega Calcio che con grande ritardo ha comunicato alle società l’annullamento delle partite inizialmente programmate a porte chiuse.

Il Brescia ha appreso questa decisione al termine della sessione di lavoro di questa mattina, quando molti giocatori erano già sotto la doccia. A comunicarlo al gruppo capitanato da Daniele Gastaldello è stato il tecnico Diego Lopez.

Un clima surreale quello vissuto dalla squadra per tutto l’arco della settimana. Brescia ad aver giocato venerdì sera in anticipo con il Napoli prima dello scoppio della crisi portata dal coronavirus.

La certezza sembrava essere arrivata dalle parole del presidente della Federcalcio Gabriele Gravina quando ad inizio settimana aveva dato credito all’idea di giocare a porte chiuse. Un’idea crollata ieri notte e tramontata definitivamente questa mattina con l’annuncio ufficiale della Lega Calcio. Resta davvero difficile decifrare il cambio di rotta in poche ore.

Niente e nessuno può farci nulla ma l’amarezza resta per una decisione arrivata troppo tardi quando tutto era pronto per scendere in campo.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy