BRESCIA, FATTORE BIANCHI: CLOTET HA L’ATTACCANTE CHE CERCAVA

82

L’EX DEL GENOA STA DIMOSTRANDO DOTI UNICHE NELLA ROSA E UN INNATO SENSO DEL GOL

Nel Brescia che vince c’è un fattore importante: si chiama Flavio Bianchi. L’attaccante in prestito dal Genoa rappresenta un fattore determinante nell’economia della forza del gruppo guidato da Pep Clotet. 3 gol in 6 giornate, tutti decisivi, tutti molto belli. Bianchi è il prototipo dell’attaccante che mancava al Brescia: quello in grado di capitalizzare al meglio le palle vaganti, di trasformare in oro ogni occasione davanti alla porta. Lo abbiamo già visto segnare di scavino, su rigore e con un siluro sotto il sette. Un giocatore brevilineo ad avere tecnica e senso del gol. Un gioiellino nelle mani di Pep Clotet da far fruttare. La gestione fino ad ora di Bianchi da parte del tecnico spagnolo è stata esemplare. Dalla panchina l’ex genoano ha dimostrato di essere un vero crack, una mina vagante in grado di cambiare le sorti delle partite. Un feeling con la piazza intenso, lo dimostra l’esultanza dentro (letteralmente) la Curva Nord. Un feeling con squadra e gruppo. Ingredienti ad aiutare a crescere un ragazzo che al Brescia potrà davvero regalare delle grandi soddisfazioni.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy