BRESCIA: FILIPPO INZAGHI E LA SUA FILOSOFIA VINCENTE.

340

Il Brescia è nelle mani del suo allenatore. Anzi Brescia è nelle mani di Filippo Inzaghi.

Giorno dopo giorno, prima in silenzio tra campo e palestra, poi con la sua ars oratoria, il mister delle rondinelle sta regalando a Brescia qualcosa di più di un semplice magic moment.

E lo ha fatto con stile, con classe, senza nascondersi: con concetti semplici ha espresso il suo pensiero e soprattutto ha dato un’identità all’ambiente, un ambiente facile a deprimersi alle primissime difficoltà, ma che si esalta quando vede solidità e serietà. Nessun proclama prima del tempo, ma le parole giuste al momento opportuno.

“NOI SIAMO IL BRESCIA”. Quanto tempo era che non si sentiva qualcuno esaltare la storia di un club che troppo spesso ha fatto la parte della Cenerentola? Quanto tempo era che non ci si esaltava e ci si caricava in maniera positiva prendendo spunto dalla nostra identità? I primi 20’ in campo contro il Cosenza – non propriamente il Bayern Monaco, ma comunque una squadra da sconfiggere – sono stati una prova di forza importante e la settimana di mister Inzaghi con tanto di video a chiamare attorno a se i bresciani, è stata sicuramente propedeutica a quanto visto in campo.

Senza voler utilizzare la retorica a tutti i costi dei 3 indizi (Crotone, Ternana e Cosenza) che fanno una prova, sicuramente le 3 prestazioni offerte in campo dalle rondinelle fanno intravedere una mano importante.

Quella di un mister, anzi Mister, con la M maiuscola: ha avuto pazienza Pippo Inzaghi, ha visto la sua creatura crescere, ha un gruppo che lo segue. E lo si vede in campo. E forse, ed anche questa è una notizia, ha il pieno supporto del suo presidente.

Vero, siamo solo alla seconda giornata di campionato. E la serie B – e noi bresciani lo sappiamo molto bene – è lunghissima. Ma in questo momento chi ha a cuore le sorti delle rondinelle non può che sorridere ed essere contento.

Avanti così Mister: la strada intrapresa è quella giusta.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy