BRESCIA FUORI DALLA COPPA DI RIGORE

435

Il Brescia viene eliminato dalla Coppa Italia uscendo sconfitto 4-2 dal Crotone ai calci di rigore. La gara nei 90′ era terminata 2-2 con reti di Van de Looi e Baijc.

Nel Brescia due novità nell’undici di partenza. In porta Perilli e non Joronen. Panchina anche per Ndoj per dar spazio a Bisoli (capitano, segnale importante di mercato). Per il resto tutto confermato. Assenti Cavion e Linner, a casa Martella in odore di cessione.

Partenza a razzo del Brescia con uno scatenato Inzaghi in panchina a dirigere la squadra. Dopo 4′ occasionissima per Baijc che solo davanti a Festa (bresciano doc) calcia addosso al portiere. Altra occasione per l’attaccante preso in prestito dall’Udinese su azione d’angolo ma la deviazione di Ayè non trova il tocco sotto porta del compagno di reparto. Ancora Brescia al quarto d’ora con una sventola di Pajac sulla quale volava Festa.

Ma al 25′ arrivava la beffa: sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo la palla arrivava a Vulic. Conclusione deviata da Ayè e palla a beffare Perilli per il vantaggio del Crotone. Il gol portava il Brescia a qualche sbavatura di troppo. Vulic, ancora lui, graziava Perilli da due passi!

Il Brescia si scuoteva alla mezz’ora: colpo di testa ravvicinato di Ayè e miracolo di Festa a salvare ancora i suoi. Occasioni da una parte e dall’altra come fosse già campionato. In uno dei tanti capovolgimenti di fronte il Crotone andava nuovamente vicino al gol con il palo esterno di Zanellato. E nel finale di prima frazione l’ex Benali metteva i brividi a Perilli.

La ripresa si apriva con il pareggio del Brescia. A segnare l’1-1 era Van de Looi bravo a raccogliere una pregevole sponda di Bajic. Bell’azione e nel gol. Poco dopo usciva Perilli per infortunio. In campo Joronen dopo un’estate travagliata.

Al 66′ il meritato sorpasso. Grande azione di Tramoni, fino a quel momento in ombra. Rubata palla l’ex del Cagliari partiva in contropiede. Palla per Bisoli che a sua volta serviva Bajic sul filo del fuorigioco. Palla in rete. Per la convalida attesa del Var che convalidava la rete.

La reazione del Crotone era veemente. Prima Joronen fermava Mulattieri ma al 75′ lo stesso attaccante scuola Spezia segnava di testa il 2-2. Si andava così ai supplementari. Nei 30′ succedeva poco se non il rosso a Pajac.

E così era la lotteria dei rigori a decidere la vincitrice del match. La sequenza: Baijc gol, Moreo fuori, Ndoj parato, Spalek gol.

Termina dunque al primo turno l’avventura del Brescia in Coppa Italia. Nel complesso una buona prestazione delle rondinelle con qualcosa ancora da sistemare in attesa del mercato utile a puntellare la squadra.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy