BRESCIA, GASTALDELLO: “NON MI PREOCCUPA RISCHIARE LA PANCHINA”

160

IL TECNICO: “CON CELLINO DIALOGO COSTRUTTIVO. AMO LAVORARE CON QUESTA SQUADRA”

Daniele Gastaldello è pronto e carico ad affrontare un trittico di partite che possono dare un senso alla stagione del Brescia e al futuro della sua panchina. L’allenatore è concentrato sul primo obiettivo: battere i veneti al Tombolato

“Pareggiare l’intensità e vincere i duelli: così si può battere il Cittadella al Tombolato. Veniamo da due sconfitte diverse, contro il Bari non meritavamo di perdere ma c’è chi scrive il contrario. Non mi preoccupa rischiare la panchina ma trasmettere qualcosa alla mia squadra”.

Cellino? Dialogo costante con il presidente. C’è un dialogo costruttivo e va bene così. Io amo la mia squadra, adoro i miei giocatori. Per loro non dormo la notte. Entro presto ed esco tardi da Torbole, do sempre il massimo”.

“Fares sta bene, presto sarà un fattore positivo per la squadra. Cistana è al 60%, vediamo come e se impegnarlo. E’ fermo da tre settimane e ha perso condizione fisica. Besaggio deve crescere caratterialmente, a volte ci vuole un anno ma ha delle qualità importanti. Gli attaccanti? Stanno tutti bene e ho già deciso chi gioca. Vorrei segnassero di più”.

“Cittadella, Palermo, Cremonese? Trittico che ci metterà alla prova ma siamo pronti. Giocare ogni tre giorni significa avere a disposizione molti punti da conquistare in maniera ravvicinata”.

Fonte Bresciaingol.com

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy