BRESCIA, L’EX LOPEZ: “POTREI ANDARE AL COLO COLO

209

Dopo l’addio amaro al Brescia e alla possibilità di allenare ancora la squadra biancoazzurra Diego Lopez è in attesa di una nuova chance per tornare in panchina. Per ora il tecnico uruguayano è a Cagliari ma dietro l’angolo c’è l’opportunità di andare al Colo Colo. Questa l’intervista rilasciata ad AS.

“Dopo aver lasciato il Brescia, sono tornato a casa mia, a Cagliari. Ho approfittato per guardare tanto calcio e stare con la mia famiglia. Vivo in questo posto, perché ho giocato per molti anni e i miei figli sono nati qui. Quando finisco la mia carriera a Cagliari ho deciso di restare “

– Lasceresti quella vita in Italia per dirigere Colo Colo?
– Sarei interessato. Colo Colo è una grande squadra, un club che ha una base di fan molto esigente. È simile a Peñarol, perché devi vincere ogni domenica. (A inizio anno) Mi sarebbe piaciuto andare, ma ero appena arrivato a Brescia e tutto era più complicato. Anche se non lo sai mai. Con i colpi di scena della vita, forse può succedere prima o poi. 

– Sei stato richiamato dal Cile?
– No, non mi hanno contattato. L’altra volta non è andato molto in profondità, perché ero appena stato assunto. Era difficile uscirne. Ora, se la possibilità viene data di nuovo, ovviamente ne parlerei. Sarebbe molto bello allenare una squadra come Colo Colo.

– Riesci a vedere Colo Colo contro Peñarol (il tuo ex club) al Libertadores?
– Si l’ho visto. Ero sorpreso. È chiaro che Colo Colo non era nella situazione migliore per affrontare Peñarol e ha anche iniziato a perdere. Ma ha avuto la forza di ribaltare il punteggio e questo non viene fatto da una squadra qualsiasi. Penso che sia stato un bene per Colo Colo. Questo è ciò che la rosa dovrebbe sostenere: non chiunque può superare un punteggio come questo, a livello internazionale, e contro un altro grande club.

– Se fossi contattato, non ti renderebbe difficile assumere in uno scenario così avverso?
– Ogni volta che un club cerca un nuovo allenatore è perché non è al meglio. Ma quando scegli dove andare, dipende anche da cosa parli alle persone del club. Di quello che vogliono. Questa è la cosa più importante nella mia decisione. Tutte le volte che l’ho scelto è stato per istinto, per il fatto di stare bene.

– E cosa ti dice il tuo istinto di Colo Colo?
– Penso che andare in Cile sarebbe interessante perché è un paese molto bello e perché Colo Colo è una grande squadra in tutto il mondo. Se c’è una chiamata, ovviamente la analizzerò. Bisogna accettare le situazioni del momento, perché se non fosse così sarebbe tutto facile. Immagina di andare in una squadra che ha vinto, il che va bene (ride). Le situazioni più comuni sono quelle che presentano complicazioni. Questo è il motivo per cui dovremmo vedere, ma tenendo conto che Colo Colo è fantastico.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy